spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Cinque Difficoltà con cui si scontrano gli studenti di russo

    Scegliere di seguire lezioni di russo potrebbe rivelarsi più complicato del previsto, perché ci sono delle difficoltà oggettive con cui gli studenti di russo si scontrano, Eccole...

    5 Difficoltà con cui si scontrano gli studenti di russo

    Scegliere di seguire lezioni di russo potrebbe rivelarsi più complicato del previsto, non perché è luogo comune pensare che questa lingua sia difficile, neanche perché necessita di più tempo per acquisire fluidità nello scritto e nell’orale, ma semplicemente perché ci sono delle difficoltà oggettive con cui gli studenti di russo si scontrano.

    Ecco le 5 difficoltà più comuni in cui s’imbatte chi sceglie di studiare russo.

    Gestire male le regole grammaticali

    La grammatica della lingua russa è differente rispetto a qualsiasi altra lingua, per questo deve essere gestita in maniera ottimale nella fase di apprendimento.

    È importante ricordare le regole di coniugazione, declinazione e tutti gli aspetti inerenti ai verbi.

    L’enorme quantità di desinenze e regole da imparare, potrebbe destabilizzare e creare disorganizzazione didattica, ma non bisogna scoraggiarsi.

    Per superare questa difficoltà basta apprendere le regole a piccoli passi, esercitarsi sempre in un contesto reale, magari creando giochi e quiz.

    Difficoltà a seguire materiale e conversazioni in lingua originale

    Musica, film, serie tv, documentari e soprattutto ascoltare le persone madrelingua parlare in russo, può essere scoraggiante per chi è alle prime armi e il motivo è molto semplice: non si capisce niente perché parlano troppo veloce.

    Non bisogna abbattersi alle prime difficoltà ma ascoltare e riascoltare i supporti online, le lezioni e qualsiasi materiale audiovisivo si abbia a disposizione. Un trucco molto semplice è quello di guardare film, serie tv, cartoni animati e qualsiasi cosa già si conosca in lingua italiana.

    In questo modo sarà più semplice comprendere i discorsi e apprendere la lingua russa.

    Ottenere una pronuncia corretta

    Questa difficoltà è una variante compresa nelle regole grammaticali, bisogna studiare con precisione la fonetica russa ed esercitarsi molto.

    Per apprendere la pronuncia corretta c’è bisogno di tempo e studio, ma con un po’ di perseveranza è possibile superare questa sfida.

    Il suono delle consonanti sorde e la loro sonorizzazione, la desonorizzazione delle consonanti sonore, la riduzione delle vocali, il suono di particolari fonemi, sono tutte difficoltà con cui si scontrano gli studenti che vogliono imparare il russo.

    È possibile optare per lezioni personalizzate su piattaforme come Preply per approfondire le regole grammaticali della pronuncia con un docente madrelingua.

    Tradurre senza vocabolario

    Nei primi tempi dizionari e vocabolari online saranno i migliori amici di chi si appresta a studiare russo, ma prima o poi bisogna lasciar andare questi supporti e imparare a tradurre autonomamente.

    Questa difficoltà verrà superata dopo un po’ di tempo ma per migliorare è necessario studiare, parlare con persone madrelingua, guardare film e seguire programmi in lingua originale russa.

    Parlare senza dover mettere per iscritto le frasi

    Questa è la quinta difficoltà con cui uno studente che apprende il russo si può scontrare.

    Durante i test, i quiz e gli esercizi, prima vengono scritte le frasi e poi lette, ma cosa accade in una situazione reale o durante un esame?

    Abituarsi a parlare senza la necessità di dover scrivere significa anche improvvisare e ricercare mentalmente fra il proprio bagaglio di termini acquisiti: è un ottimo modo per allenarsi e migliorare il proprio livello di russo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...