spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Conciliare famiglia e lavoro con, al centro, la persona. Un premio per Professione Consulenti

    Venerdì 23 luglio ritirerà a Roma il certificato Family Audit Executive alla presenza del Ministro per le pari opportunità e famiglia Elena Bonetti

    MONTERIGGIONI – Venerdì 23 luglio, Professione Consulenti ritirerà a Roma il certificato Family Audit Executive alla presenza del Ministro per le pari opportunità e famiglia Elena Bonetti.

    Professione Consulenti, infatti, è una società privata di servizi professionali negli ambiti della sicurezza nei luoghi di lavoro, formazione, sistemi di gestione, con sede a Monteriggioni in provincia di Siena, che vede coinvolte una quindicina di persone operanti in Toscana e centro Italia.

    Fin dal 2015 ha creduto nel progetto della certificazione Family Audit ritenendolo fondamentale per cercare di dare ancor più concretezza e valore alla vera ricchezza aziendale rappresentata dal proprio personale.

    La soddisfazione è tanta per l’importante risultato conseguito, ancora di più per essere l’unica azienda privata in Toscana ad avere raggiunto la certificazione.

    Daniele Borri, amministratore dell’azienda, dice: “E’ un onore ricevere il certificato Family Audit Executive, consapevoli che questo riconoscimento rappresenta solo uno step in un percorso di continua crescita e miglioramento che ormai ci vede pienamente coinvolti”.

    Aggiunge Giammarco Modi, referente interno del Family Audit, che andrà a ritirare il certificato a Roma: “Questa bellissima esperienza, che consigliamo a tutte le aziende, può essere riassunta nei seguenti punti: miglioramento del clima aziendale, incremento delle misure di conciliazione famiglia-lavoro, introduzione di nuove tecnologie finalizzate a un’ottimizzazione degli aspetti organizzativi e produttivi, attivazione di misure di welfare, confronti costruttivi e ricchi di spunti stimolanti con le altre organizzazioni certificate”.

    Insomma, è questo il modo di “fare impresa”, un’impresa che mette al centro le persone e, soprattutto in un periodo complicato come quello che stiamo vivendo, fa ancora più piacere avere nella nostra regione realtà ed esempi di questo tipo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...