venerdì 7 Agosto 2020
Altre aree

    A Greve in Chianti mascherine solidali nel nome di Lucrezia Borghi

    La "Big Family", composta dai familiari della ragazza, ha allestito un’operazione di solidarietà a favore della Fondazione Ospedale Meyer

    GREVE IN CHIANTI – Il viaggio a cinque stelle che porta il nome e la memoria di Lucrezia Borghi continua a sostenere con la realizzazizone di progetti e obiettivi concreti l’attività della Fondazione Ospedale Meyer.

    La “Big Family”, come amano chiamarsi i componenti della famiglia della studentessa grevigiana scomparsa nel 2016 a causa di un incidente stradale in Spagna, hanno messo in piedi una nuova operazione di solidarietà, condivisa con il sindaco Paolo Sottani, e finalizzata ad offrire un supporto economico nel difficile momento della crisi epidemiologica da Covid-19.

    “La pandemia ci ha sottratto tanto – dichiarano i familiari – ma non la voglia di costruire qualcosa di buono soprattutto in materia di sanità, quella sanità che tanto ha donato in questi mesi”.

    “Il ricordo di Lucrezia – spiegano – ci spinge a fare di più e a moltiplicare, come accade ogni anno, le stelle fucsia che rappresentano la vitalità, la determinazione, l’amore per la vita di Lucrezia”.

    Le stelle, divenute cinque, una per ogni anno, sono l’elemento grafico che caratterizza le mascherine in memoria di Lucrezia, messe in vendita per la raccolta fondi a favore della Fondazione Ospedale Meyer.

    Le mascherine hanno il costo di 10 euro ciascuna, sono realizzate in doppio strato e sono lavabili. I familiari tengono a specificare che non si tratta di un dispositivo di protezione individuale) né di un dispositivo sanitario catalogabile nell’ambito dei dispositivi medici di cui al D.Lgs. 24 febbraio 1997, n.46 e s.m.i..

    Chi le indossa deve comunque rispettare le norme precauzionali sul distanziamento sociale e le altre disposizioni governative introdotte per fronteggiare l’emergenza del Coronavirus.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino