spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Asl Toscana Centro, altre 3 delibere di sospensione a dipendenti senza vaccino

    Una ostetrica, un tecnico della prevenzione, un tecnico sanitario di laboratorio. Il totale è di 173 operatori sospesi. Le revoche (in seguito a verifiche o a vaccinazioni effettuate) sono 66

    FIRENZE – Si sono aggiunte ieri ulteriori tre delibere di sospensione per inadempimento dell’obbligo vaccinale alle 20 già deliberate nel corso della giornata.

    Le tre sospensioni riguardano una ostetrica, un tecnico della prevenzione, un tecnico sanitario di laboratorio.

    Tutti professionisti dipendenti dell’Azienda sanitaria per i quali i provvedimenti sono entrati in vigore già da oggi.

    Ai tre ulteriori provvedimenti, ieri si sono aggiunte anche 2 ulteriori revoche che portano a 66 a oggi il numero di atti di revoca (in seguito a verifiche o a vaccinazioni effettuate).

    Su un complessivo quindi di 239 atti di sospensione, l’attuale totale di operatori effettivamente sospesi è di 173.

    Il provvedimento di sospensione scatta all’avvenuta ricezione da parte del datore di lavoro dell’atto di accertamento del mancato rispetto dell’obbligo.

    I nuovi atti di accertamento di inadempimento vaccinale sono stati formalizzati all’Azienda dal Dipartimento di prevenzione.

    Lo stesso atto di accertamento è stato inoltre inviato all’ordine professionale di competenza per gli adempimenti di legge.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...