spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Attacco hacker Asl Sud Est, Bezzini: “Atto grave, solidarietà a tutti gli operatori sanitari”

    L'assessore regionale: "È un fatto gravissimo, che alimenta un clima di tensione inaccettabile, oltre a causare possibili disfunzioni al servizio destinate a ricadere sui cittadini"

    FIRENZE – “Esprimo la mia piena solidarietà a tutti gli operatori sanitari e alla direzione della Asl Sud Est per l’attacco informatico subìto”.

    Così l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini condanna l’attacco hacker ai danni della Asl Sud Est da parte di gruppi no-vax.

    # No Vax: falsi profili social all’attacco della pagina Facebook della Asl Toscana Sud Est

    “È un fatto gravissimo – dice Bezzini – che alimenta un clima di tensione inaccettabile, oltre a causare possibili disfunzioni al servizio destinate a ricadere sui cittadini. Mi auguro che certi fatti non si ripetano e invito tutti ad un confronto civile e rispettoso”.

    “Il vaccino è lo strumento più forte che abbiamo contro il Covid – prosegue Bezzini – per tutelare la salute di tutti noi e superare l’emergenza sanitaria, che tanto dolore e sofferenza ha portato con sé”.

    “La campagna vaccinale – annuncia – prosegue con ancora più forza, se la nostra Regione è prima per popolazione coinvolta è merito delle toscane e dei toscani che hanno fatto una scelta responsabile di amore verso se stessi e gli altri”.

    “Anche se ora siamo partiti con le terze dosi – conclude – per coloro che ancora dovessero fare le prime due le porte di tutti i nostri punti vaccinali sono più che aperte”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...