mercoledì 30 Settembre 2020
Altre aree

    Commercio su suolo pubblico e imposta di soggiorno: le agevolazioni per emergenza Covid-19 a Impruneta

    Per il periodo dall'1 maggio al 31 ottobre 2020 vige l’esonero dal versamento Tosap per i titolari di concessioni di occupazione di suolo pubblico relative ad attività quali bar, pubblici esercizi

    IMPRUNETA – Commercio su suolo pubblico e imposta di soggiorno: le agevolazioni per emergenza Covid-19.

    Per il periodo dall’1 maggio al 31 ottobre 2020 vige l’esonero dal versamento Tosap per i titolari di concessioni di occupazione di suolo pubblico relative ad attività quali bar, pubblici esercizi.

    La disposizione si motiva con il fatto che le strutture di tale tipologia, dato il perdurare dell’emergenza dovuta al Covid-19, hanno avuto necessità di ampliare i loro spazi di somministrazione per garantire la distanza di sicurezza tra gli avventori, potendo fare ciò senza derogare alla normativa legata alle occupazioni di suolo pubblico ed avendone, ove possibile, un’agevolazione.

    L’Imposta di soggiorno è sospesa fino a fine agosto, dall’inizio dell’emergenza sanitaria.

    Il Comune di Impruneta ha stabilito che è rinviato al 1 settembre 2020 il termine per riprendere ad esigere dai turisti, e conseguentemente riversare al Comune di Impruneta, l’imposta di soggiorno ospitati nelle strutture ricettive del territorio.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino