giovedì 2 Luglio 2020
Altre aree

    Mascherine nelle edicole, alle 18 di oggi ne sono state distribuite 825.830

    "Consegne fino al 15 giugno. Il resto della dotazione verrà consegnata nella seconda metà, per un totale, a fine mese, di 25 milioni di dispositivi"

    FIRENZE – Alle 18 di oggi, venerdì 5 giugno, primo giorno di distribuzione gratuita, nelle edicole della Toscana sono state distribuite 825.830 mascherine. Ogni persona che si è presentata ha ritirato due pacchetti da 5 mascherine ciascuno.

    “Stamani – dicono dalla Regione Toscana – alle edicole erano state consegnate 1.200.000 mascherine. Un altro milione verrà consegnato tra domani e lunedì. Per ora sono 946 le edicole che si sono registrate sulla App per la distribuzione, altre lo faranno nei prossimi giorni”.

    # Mascherine nelle edicole: ecco quelle del nostro territorio dove potrete trovarle

    “La distribuzione di questa prima tranche di 10 mascherine a persona – riprende la Regione – (dai 6 anni in su) sarà effettuata fino al 15 giugno. Il resto della dotazione verrà consegnata nella seconda metà di giugno, per un totale, a fine mese, di 25 milioni di dispositivi”.

    Regione che ricorda che “per avere le mascherine è necessario esibire la tessera sanitaria, come peraltro è avvenuto nelle farmacie nel mese di maggio; non è sufficiente mostrare la fotocopia della tessera stessa (come qualcuno ha provato a fare nella giornata di oggi). Le mascherine per un intero nucleo familiare potranno essere ritirate anche da una sola persona, purché esibisca le tessere sanitarie di tutti i componenti della famiglia”.

    “Le mascherine – conclude la Regione Toscana – verranno consegnate ogni giorno alle edicole attraverso i distributori di giornali, e la consegna sarà capillare, perché oltre la metà delle edicole hanno aderito al progetto”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...