spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Matrimoni, Confartigianato Firenze: “Chiediamo certezze per la ripresa del settore”

    Ivonia Apicella, vicepresidente Confartigianato Eventi Firenze: "Impossibile allestire appuntamenti senza sapere date e regole"

    FIRENZE – “Molte coppie hanno dovuto rimandare le loro nozze lo scorso anno. La pandemia ha costretto a rinunciare a uno dei giorni più attesi nella vita e a tutti i festeggiamenti connessi. Adesso però è necessario che la politica definisca una programmazione chiara. Il settore dell’organizzazione di eventi chiede certezze per la ripresa”.

    Così Ivonia Apicella, vicepresidente Confartigianato Eventi Firenze.

    Che prosegue: “Siamo fermi da oltre un anno e la stagione estiva, che è il periodo per noi più importante, è alle porte e non possiamo perderla”.

    “E’ impossibile allestire appuntamenti di rilievo – aggiunge – senza sapere date e regole. Un matrimonio non si pianifica in tre giorni. Rappresenta un momento significativo per le persone che da sempre richiede attenzioni e decine di preparativi: la scelta della location, il ristoro, la gestione degli invitati, il catering”.

    Ivonia Apicella

    “Le agenzie di wedding planner – rivendica – hanno bisogno di sapere con anticipo cosa le attende nei prossimi mesi e quando potranno fissare in agenda nuovi eventi”.

    “Leggiamo di una possibile ripartenza il 15 giungo o forse il 1° luglio. Sono ipotesi – aggiunge Apicella – di cui ci auguriamo venga data conferma il prima possibile”.

    “Attorno a un singolo matrimonio – tiene a dire – si muove una sfera economica importante: decine di lavoratori e famiglie che vivono grazie a questi appuntamenti”.

    “A Firenze – dice ancora – sono migliaia gli operatori legati al settore e nel 2020 in molti hanno subito perdite quasi totali del fatturato rispetto all’anno precedente. Giustissimo rispettare le norme sanitarie, lo abbiamo fatto in tutti questi mesi”.

    “Oggi però –  abbiamo bisogno di conoscere tempi econclude – protocolli chiari che ci consentano di riprendere a lavorare in sicurezza, progettando finalmente nuove date”.  

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua