spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Terza dose vaccino anti Covid-19 dopo 5 mesi: già prenotabile sul portale regionale

    Sarà possibile a partire dalle 16 di oggi per tutte le persone che rientrano nelle categorie per le quali è raccomandata (al momento dagli over 40 in su). Riattivato anche il last minute

    FIRENZE – Tutte le persone che rientrano nelle categorie per le quali la terza dose è già raccomandata (inclusi tutti i soggetti vaccinati con una unica dose di vaccino Janssen) possono prenotare la somministrazione della richiamo di rafforzamento sul  portale prenotavaccino.sanita.toscana.it a partire dalle ore 16 di oggi martedì 23 novembre, purché siano trascorsi almeno 5 mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione.

    Stando all’ultima circolare ministeriale di ieri 22 novembre, la somministrazione della dose “booster” sarà quindi possibile con un anticipo di ben un mese rispetto a quanto previsto finora.

    Nella circolare firmata dal direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Giovanni Rezza, si legge infatti che “tenuto conto dell’attuale condizione di aumentata circolazione virale e ripresa della curva epidemica e in un’ottica di massima precauzione, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della relativa determina a cura di Aifa, l’intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose “booster” (di richiamo) con vaccino a m-Rna, alle categorie per le quali è già raccomandata (inclusi tutti i soggetti vaccinati con una unica dose di vaccino Janssen) e nei dosaggi autorizzati per la stessa, è aggiornato a cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato”.

    “Questo provvedimento del Governo è cruciale per proteggere meglio noi e chi ci sta accanto – commenta il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani – L’andamento della curva epidemiologica di questi ultimi giorni ci impone la massima prudenza e la maggiore protezione possibile, anche se lo scenario che viviamo oggi non è indubbiamente paragonabile a quello dello stesso periodo di un anno fa”.

    “La Regione e tutto il sistema sanitario – prosegue – hanno risposto prontamente nel dare seguito alle nuove indicazioni sulla dose booster a 5 mesi, anche attraverso una tempestiva riprogrammazione del sistema regionale di prenotazione e dell’offerta vaccinale”.

    “Non solo – rimarca – Riattiveremo già da stasera anche la modalità del last minute, per consentire a chiunque ne abbia i requisiti di prenotare i posti rimasti vuoti per il giorno dopo”.

    “Non mi stancherò di ripetere – rilancia Giani – che il vaccino è, al momento, l’arma più efficace che abbiamo contro il virus e le sue continue mutazioni. Rinnovo l’invito a chi non l’avesse ancora fatto a vaccinarsi e a chi ha completato il ciclo vaccinale a fare anche la terza dose. Ne va della nostra salute e dei nostri stili di vita”.

    In Toscana, dunque, dove si registra tuttora la migliore copertura vaccinale della popolazione a livello nazionale con 6.197.377 somministrazioni effettuate (tra prime, seconde e terze dosi), già a partire da oggi, il sistema consentirà, ogni giorno dalle ore 19 alle 23.59, di effettuare prenotazioni “last minute”, per ricevere la somministrazione della terza dose entro le 24 ore successive, prenotando, come sempre, sul portale regionale dedicato: https://prenotavaccino.sanita.toscana.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...