spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ufficialmente approvata la certificazione bianca per gli studenti Usa

    L’assessore Meucci: “La White Card statunitense equiparata dal ministero della Salute italiano al Green Pass”

    FIRENZE –  Il nuovo anno accademico sta per cominciare e arriva un’importante notizia riguardante la gestione degli studenti stranieri che vogliono tornare negli atenei della nostra regione.

    Questo grande flusso di studenti provenienti da tutto il mondo ed anche dagli Usa, è importante, anche economicamente, sia per la città di Firenze, sia per tutta la “cintura”. 

    “La White Card statunitense rilasciata dalle autorità Usa ai cittadini americani che hanno completato il ciclo vaccinale, è stata equiparata dal ministero della Salute italiano al Green Pass italiano/comunitario con circolare del 28 giugno scorso”.

    Lo ricorda l’assessore all’Università e ricerca Elisabetta Meucci in riferimento ad alcune segnalazioni da parte delle università straniere a Firenze che stanno tornando ad accogliere gli studenti americani per i nuovi corsi.

    “Il ritorno a Firenze degli studenti universitari statunitensi, pone il problema oggettivo – spiega Meucci – della verifica delle loro certificazioni verdi ai fini della vigente normativa nazionale”.

    “Trattandosi di cittadini extracomunitari, ovviamente, non hanno accesso diretto al Sistema sanitario regionale e quindi non possono ricevere il Green Pass italiano/comunitario. Per questa ragione – dice l’assessora – gli operatori locali potrebbero trovarsi in oggettiva difficoltà operativa”.

    “Per questo, voglio ricordare – prosegue – che il cittadino statunitense che si è regolarmente vaccinato negli Usa è munito di un’apposita certificazione comprovante l’avvenuta vaccinazione, con l’indicazione delle date della somministrazione e del tipo di vaccino somministrato”. 

    “Si tratta della cosiddetta ‘White Card’ con il logo della Cdc, l’equivalente statunitense del nostro Iss”.

    “Tale certificazione cartacea – come conferma anche il presidente di Aacupi Fabrizio Ricciardelli – è stata ufficialmente approvata come valida e dunque equivalente al Green Pass dal Ministero della Salute con la circolare del 28 giugno 2021″.

    “Pertanto, l’operatore locale – conclude Meucci – potrà accertare la situazione del cittadino statunitense controllando fisicamente tale ‘White Card’, che riporta tutte le informazioni richieste dalla normativa italiana”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...