lunedì 28 Settembre 2020
Altre aree

    Focus Toscana Abitare Co.: nel primo trrimeste 2020 frena il mercato immobiliare in Toscana, -12,2%

    Firenze tiene un po' meglio delle latre province, ed è la prima per compravendite; a Grosseto la maggiore flessione (-22,5%)

    FIRENZE – Nel primo trimestre 2020 il mercato immobiliare residenziale toscano segna una battuta d’arresto, soprattutto a causa del lockdown.

    Secondo l’elaborazione del Centro Studi di Abitare Co. Abitare Co. -società di intermediazione immobiliare focalizzata sulle nuove residenze – sui dati forniti dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, le compravendite di abitazioni nella regione sono calate rispetto allo stesso trimestre del 2019 del -12,2% (la media nazionale è del -15,5%), con 8.176 transazioni.

    La Toscana si posiziona tra le regioni al sesto posto in Italia per numerosità e al 17esimo posto per calo percentuale più marcato.

    A livello territoriale, nel I trim. 2020 si registra una flessione delle compravendite in tutte le province, con i valori più marcati a Grosseto (-22,5% sul I trim. 2019).

    Seguono Livorno (-17,6%), Lucca (-16,5%), Prato (-14,3%), Pisa (-12,9%), Siena (-12,2%), Massa Carrara (-11,9%), Pistoia (-9,7%), Arezzo (-8,9%) e Firenze (-6,2%).

    Le province che hanno registrato il maggior numero di compravendite sono state, nell’ordine, Firenze (2.421), Pisa (946), Livorno (945), Lucca (781), Arezzo (586), Pistoia (568), Prato (551), Grosseto (536), Siena (513) e Massa Carrara (330).

    E sul fronte dei prezzi? Tra le città capoluogo di provincia, Firenze è la più cara, con prezzi che si attestano a 3.900 al mq, seguita da Siena con 3.050, Massa Carrara con 2.600, Pisa con 2.500, Grosseto con 2.150, Lucca con €2.100, Prato con 2.000, Livorno con 1.900, Arezzo con 1.600 e Pistoia con 1.500.

    TOSCANA

    Provincia

    N° Compravendite             1°T 2020

    Var.%  Compravendite             1T2020/1T2019

    Firenze

    2.421

    -6,2%

    Pisa

    946

    -12,9%

    Livorno

    945

    -17,6%

    Lucca

    781

    -16,5%

    Arezzo

    586

    -8,9%

    Pistoia

    568

    -9,7%

    Prato

    551

    -14,3%

    Grosseto

    536

    -22,5%

    Siena

    513

    -12,2%

    Massa Carrara

    330

    -11,9%

    Totale Regione

    8.176

    -12,2%

    Centro Studi AbitareCo

    Fonte: Elaborazione Centro Studi Abitare Co. su dati dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate

    TOSCANA

    Città

    (solo capoluogo)

    Prezzo medio di vendita (€ a mq)

    Var.%  Prezzi             1T2020/1T2019

    Firenze

    3.900

    2,8

    Siena

    3.050

    1,5

    Massa Carrara

    2.600

    0,1

    Pisa

    2.500

    1,5

    Grosseto

    2.150

    2,4

    Lucca

    2.100

    3,7

    Prato

    2.000

    1,1

    Livorno

    1.900

    1,2

    Arezzo

    1.600

    0,2

    Pistoia

    1.500

    0,0

    Centro Studi AbitareCo


    Regione

    N° Compravendite             1°T 2020

    Var.%  Compravendite             1T2020/1T2019

    Lombardia

    24.455

    -16,5%

    Lazio

    12.397

    -15,3%

    Veneto

    10.835

    -15,3%

    Piemonte

    10.642

    -11,7%

    Emilia-Romagna

    10.571

    -12,6%

    Toscana

    8.176

    -12,2%

    Sicilia

    7.446

    -15,4%

    Puglia

    7.041

    -13,1%

    Campania

    6.999

    -20,5%

    Liguria

    4.264

    -18,6%

    Sardegna

    2.739

    -17,3%

    Marche

    2.589

    -16,7%

    Calabria

    2.238

    -12,3%

    Abruzzo

    2.143

    -14,8%

    Friuli- Venezia Giulia

    1.664

    -14,6%

    Umbria

    1.505

    -14,7%

    Basilicata

    604

    -24,1%

    Molise

    428

    -7,4%

    Valle d’Aosta

    313

    -37,0%

    Trentino – Alto Adige

    n.d.

    n.d.

    ITALIA

    117.049

    -15,50%

    Centro Studi AbitareCo

    Fonte: Elaborazione Centro Studi Abitare Co. su dati dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino