spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Asl: non puoi presentarti all’appuntamento? Per annullarlo basta una mail

    La nuova modalità è disponibile in tutti gli ambiti territoriali (Firenze, Empoli, Prato e Pistoia): gli indirizzi

    FIRENZE – Funziona il servizio della Asl Toscana centro per le disdette di esami e visite tramite e-mail. La nuova modalità, disponibile in tutti gli ambiti territoriali (Firenze, Empoli, Prato e Pistoia) non solo evita al cittadino di chiamare il Cup o recarsi direttamente agli sportelli per annullare l’appuntamento prenotato ma permette ad altri cittadini di utilizzare il posto lasciato libero.

     

    Nei primi due mesi di quest’anno sono stati più di duemila coloro che anche con senso civico si sono collegati alla e-mail aziendale perché per vari motivi non potevano presentarsi all’appuntamento prenotato, con ricadute positive sull’efficienza del sistema a vantaggio di tutti i cittadini.

     

    Gli indirizzi mail a cui inviare la disdetta.

     

    – Firenze: disdettecup.firenze@uslcentro.toscana.it

     

    – Empoli: disdettecup.empoli@uslcentro.toscana.it

     

    – Pistoia: disdettecup.pistoia@uslcentro.toscana.it

     

    – Prato: disdettecup.prato@uslcentro.toscana.it

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...