mercoledì 3 Marzo 2021
Altre aree

    Botto tremendo sulla strada fra Cerbaia e Ginestra: feriti una donna di 35 anni e un uomo di 57

    L'uomo era rimasto incastrato fra le lamiere del veicolo: per liberarlo e consegnarlo ai canitari sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di San Casciano

    SAN VINCENZO A TORRI – Un botto tremendo lungo la trafficatissima via Empolese, fra Cerbaia e Ginestra Fiorentina.

    L’incidente è avvenuto all’ingresso di San Vincenzo a Torri, nel comune di Scandicci.

    Erano passate da poco le 18 di oggi, sabato 16 gennaio, quando all’altezza del civico 30 di via Empolese, davanti al bivio per Montagnana, si sono scontrate due auto.

    L’impatto è stato violentissimo, tanto che l’uomo alla guida di uno dei due veicoli è rimasto incastrato tra le lamiere.

    Immediato l’allarme al 118, che ha inviato sul posto due ambulanze (una da San Casciano), e i vigili del fuoco del distaccamento di San Casciano, che hanno provveduto ad estrarre l’uomo dall’abitacolo per poi consegnarlo ai sanitari del 118.

    A rimanere feriti nello schianto, e vedendo quel che rimane dei veicoli poteva andare decisamente peggio, una donna di 35 anni e un uomo di 57.

    Entrambi sono stati portati presso l’ospedale San Giovanni di Dio (Torregalli). Tutti e due in codice verde.

    Sul posto anche due pattuglie della polizia municipale di Scandicci: per coordinare la viabilità ed effettuare i rilievi per stabilire la dinamica dell’incidente.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...