spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 18 Ottobre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Codice giallo per temporali in Toscana fino alle 20 di domani, venerdì 17 settembre

    Per oggi, giovedì 16 settembre, permangono le previsioni per forti temporali soprattutto a nord ovest

    FIRENZE – Prosegue fino alle 20 di domani, venerdì 17 settembre, su gran parte della Toscana, il codice giallo emanato dalla sala operativa della Protezione civile.

    Per oggi, giovedì 16 settembre, permangono le previsioni per forti temporali soprattutto a nord ovest, mentre venerdì, rovesci e temporali saranno possibili anche nel resto della regione.

    Venerdì dunque saranno interessate anche le zone settentrionali della Toscana dove non si escludono colpi di vento e grandinate localizzate nei temporali più intensi.

    La criticità arancione permane fino alle 24 di oggi, giovedì 16 settembre, nelle province di Massa e Carrara e Lucca.

    Che da domani fino alle 20 torneranno ad essere in “zona gialla” e, dunque, con un livello di criticità minore per quanto riguarda piogge e temporali,

    Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana, all’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...