spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Dalla parte della tua pelle”, Open Day sulla dermatite atopica domani al Palagi

    Consulenze gratuite presso la struttura di Dermatologia diretta dal professor Pimpinelli. Un numero verde per prenotare

    FIRENZE – Arriva domani sabato 11 al Palagi, con un Open Day dedicato presso la struttura di Dermatologia diretta dal professor Nicola Pimpinelli, la campagna di sensibilizzazione sulla dermatite atopica dell’adulto, “Dalla parte della tua pelle”, realizzata da SIDeMAST, Società Italiana di Dermatologia Medica, Chirurgica, Estetica e Malattie Sessualmente Trasmesse.

    Dalle 9 alle 13 la professoressa Francesca Prignano, insieme ad alcuni medici in avanzata formazione specialistica, dedicheranno la mattinata alla sensibilizzazione e prevenzione di questa importante infiammazione cutanea.

    E indirizzeranno i pazienti presso i centri di riferimento per intraprendere il percorso di cura più adatto.

    Gli utenti interessati ad una consulenza gratuita potranno chiamare il numero verde dedicato 800086875, attivo 7 giorni su 7 dalle 10 alle 18. Per maggiori informazioni potranno accedere qui.

    La campagna “Dalla parte della tua pelle” farà tappa nello stesso giorno presso altri centri dermatologici sul territorio nazionale.

    La dermatite atopica è una malattia infiammatoria cronica cutanea molto comune che colpisce il 5% della popolazione in età adulta.

    E’ caratterizzata da manifestazioni cliniche variegate e intenso prurito, con elevato impatto negativo sulla qualità della vita.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...