spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Publiacqua, Lorenzo Perra nuovo presidente, si dimette da Palazzo Vecchio

    La nomina dell'assemblea dei soci con l'unanimità. Paolo Tolmino Saccani confermato amministratore delegato

    FIRENZE E PROVINCIA – Lorenzo Perra è il nuovo presidente di Publiacqua. Paolo Tolmino Saccani è stato confermato amministratore delegato. 

     

    L’assemblea dei soci di Publiacqua, riunitasi a Firenze, ha eletto il nuovo CdA. La nomina è avvenuta all’unanimità dei presenti. Al momento del voto il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, ha abbandonato l’assemblea.

     

    È stato nominato presidente del gestore Lorenzo Perra, esperto di regolazione e gestione di utilities. Ha in passato ricoperto la carica di direttore generale dell’ATO Toscana Centro dei rifiuti, oltre ad essere stato consulente in materia di servizi pubblici. È stato docente all’Università di Firenze di Economia Pubblica e Teoria della Regolazione. Si tratta quindi di una figura altamente specializzata, con conoscenza approfondita dei temi connessi ai servizi pubblici e alla regolazione.

     

    Lorenzo Perra ha rassegnato quindi le proprie dimissioni da assessore al bilancio, partecipate, fondi europei e fund-raising, innovazione tecnologica e sistemi informativi, statistica, patto per Firenze e attrazione investimenti del Comune di Firenze in seguito alla sua nomina a presidente di Publiacqua.

     

    Confermati, nel ruolo di amministratore delegato, Paolo Tolmino Saccani, che ha già ricoperto tale ruolo in altre società del settore idrico, quale, ad esempio, Acea ATO2 e Acque SpA, e, nel ruolo di vicePresidente, Simone Barni.

     

    Nominati quali consiglieri Annaclaudia Bonifazi, Eva Carrai, Giuseppe Cartelli, Chiara Masini e Riccardo Pieroni

     

    Il collegio dei revisori è formato da Michele Marallo, nel ruolo di presidente, Alessia Bastiani, Alberto Pecori. Sindaci supplenti Antonio Nicosia e Giuliana Partilora.

     

    All’ex presidente, Filippo Vannoni, e alla consigliera uscente Carolina Massei sono andati i ringraziamenti dell’assemblea per il lavoro svolto in questi anni.

     

    Il sindaco di Firenze e della Città Metropolitana, Dario Nardella ha commentato così: “Ringrazio il presidente uscente Vannoni per il lavoro svolto fino a ora e, allo stesso tempo, ringrazio Lorenzo per l’impegno e la competenza che ha dimostrato in questi anni passati al servizio della città di Firenze”.

     

    Ha continuato Nardella: “Lorenzo è innanzitutto un amico oltre che un valido e corretto professionista. Come Sindaco di Firenze gli faccio un in bocca al lupo per il lavoro che dovrà svolgere a Publiacqua, partecipata strategica per lo sviluppo della città e dell’intero territorio. La sua presidenza sarà l’occasione dell’avvio di una nuova fase dell’azienda che dovrà essere sempre più rivolta al miglioramento della rete e del servizio per i cittadini”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...