spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Giovanisì: la Regione ha scelto 15 creator per animare la nuova campagna su Tik Tok, Twitch e Instagram

    Amplissimo è il pubblico che potenzialmente sarà intercettato grazie all’elevato numero di follower: in totale oltre 12 milioni

    FIRENZE – Specialmente quando si parla di giovani falsi miti e facili generalizzazioni abbondano.

    Per sfatarli, Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, lancia una nuova campagna di influencer marketing contrapponendo i risultati raggiunti in questi anni grazie alle opportunità promosse.

    Attorno a questi contrasti e attraverso quattro giovani personaggi, fa da leva emotiva #BandiAlleCiance, l’hashtag scelto come claim per richiamare da un lato la concretezza delle azioni rispetto alle parole, dall’altro i bandi regionali che verranno promossi nell’ambito di Giovanisì, grazie alla nuova programmazione europea”.

    Francesca, meccanica 24enne, replica a “I giovani non si vogliono sporcare le mani”.

    Gioele che a 29 anni è imprenditore agricolo distrugge il rimbrotto: “Ti manderei a zappare la terra”.

    Un ingegnere aerospaziale come la trentunenne Carla mette a posto chi esclama “Sei sempre con la testa tra le nuvole”.

    Mentre a mandare in frantumi “Sei sempre con il telefono in mano” è Paolo, a 26 anni social media manager.

    La campagna di Regione Toscana-Giovanisì si svilupperà sia su Instagram, Tik Tok e Twitch, con il contributo di 15 giovani creator molto seguiti sui loro account, sia attraverso affissioni pubblicitarie su tutto il territorio regionale.

    Finanziata dai fondi strutturali e di investimento Ue (FESR, FSE+) e Fondo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR), è stata lanciata in occasione di “Toscana Europa”, evento sui nuovi programmi comunitari 21-27, da Bernard Dika, portavoce del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, con CMO & Head Of Strategy di Open box, l’agenzia di comunicazione specializzata in influencer marketing (fondatrice di ONIM, Osservatorio Nazionale sull’Influencer Marketing) che si occuperà di realizzarla assieme all’ufficio Giovanisì.

    I 4 macro temi attraverso cui si articolerà la comunicazione e si concentreranno i creator sono: Protagonismo giovanile, Studio e Formazione, Fare impresa, Inserimento lavorativo.

    “Sono molto contento di questa campagna – afferma il presidente Eugenio Giani – perché ci darà la spinta giusta per consolidare e rafforzare il lavoro di coinvolgimento di ragazze e ragazzi che grazie a Giovanisì stiamo svolgendo. Stiamo finalmente mettendo a terra il nuovo ciclo di programmazione dei fondi europei e sono davvero importanti risorse e progettualità che per i prossimi anni abbiamo stanziato ed elaborato per l’autonomia delle giovani generazioni toscane. Questa campagna sarà molto utile per intercettare bisogni, aspirazioni e passioni”.

    “Siamo impegnati per garantire a ragazze e a ragazzi spazi e strumenti per essere protagonisti del presente – spiega Bernard Dika – Le istituzioni hanno il compito di sostenere le potenzialità delle giovani generazioni. Quell’intuizione straordinaria che è stata Giovanisì oggi è pronta per le sfide di questo tempo e saranno tante le opportunità che saprà dare ai sogni e al desiderio di autonomia. La campagna nasce con l’obiettivo di accompagnare questo lavoro, renderlo più forte ed efficace. Ringrazio tutti i creator coinvolti, che sapranno darci una grande mano”.

    I creator

    Per la parte social saranno coinvolti 15 giovani creator che aiuteranno a trovare la chiave giusta per arrivare ai giovani e raccontare loro il progetto Giovanisì e le opportunità che nei prossimi mesi si attiveranno per sostenere le ragazze e i ragazzi toscani a realizzare il loro percorso di autonomia.

    Amplissimo è il pubblico che potenzialmente sarà intercettato grazie all’elevato numero di follower: in totale oltre 12 milioni.

    Nel corso dell’evento di presentazione sono stati proiettati i videosaluti di due delle creator coinvolte, Emily Bizzo, appassionata di fotografia e moda, (124 mila follower Instagram) e Enrica Mannari artista e illustratrice livornese attiva su Instagram (149.000 follower), che hanno espresso la loro soddisfazione nel prendere parte ad un progetto di comunicazione così importante e innovativo che parla dritto ai giovani.

    Il primo contenuto social è stato pubblicato proprio oggi: un set di stories dedicate a Giovanisì postate sul proprio profilo dalla content creator Virginia Montemaggi (5.2 mln su TikTok e 553k follower su Instagram). 

    Seguiranno gli altri contenuti, tra cui quelli di Giulio Maggio creator toscano ed ex concorrente de “Il Collegio” (390k follower su Instagram e 196.2k su TikTok), Emma del Toro ballerina e creator senese (671k su TikTok e 126k su Instagram) e Diego Fusina giovanissimo creator bellunese su temi educativi e informativi (1.1 mln su TikTok).

    La campagna approderà anche su Twitch: sono previste due dirette con Dario Moccia, twitcher di successo con oltre 430.000 follower sul suo canale.

    Oltre quelli già citati, tra i creator che verranno coinvolti ci saranno anche Martina Panchetti, Beatrice Fumagalli, Anselmo Prestini, Gaia Maniglio, Andrea Borello, Fabiana Andreani, Emma Galeotti e Camilla Boniforti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...