spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Neve e vento, una domenica con codici giallo e arancione per appennino orientale e centro sud  

    Le nevicate si intensificheranno progressivamente oltre i 100-200 metri di quota sui versanti orientali appenninici, in particolare delle province di Arezzo e Firenze

    FIRENZE – Un profondo vortice depressionario sul medio Adriatico tende a risalire verso nord.

    Interessando dalla prossima notte anche l’appennino toscano orientale, dove sono attese abbondanti nevicate.

    E, anche se più marginalmente, la Toscana centro meridionale, con nevicate fino a bassa quota.

    Per questo la sala operativa della protezione civile regionale ha emesso per domani, domenica 22 gennaio, un codice giallo per neve che interesserà la parte centro meridionale della regione nelle zone appenniniche, in particolare quelle orientali.

    Le nevicate si intensificheranno progressivamente oltre i 100-200 metri di quota sui versanti orientali appenninici, in particolare delle province di Arezzo e Firenze (Val Tiberina, Alto Mugello e Casentino).

    Per Casentino, Alto Mugello e Appennino fiorentino, dove le nevicate saranno particolarmente abbondanti, il codice sarà arancione, con validità a partire dalle 7 e fino alla mezzanotte di domenica 22 gennaio.

    Nella notte, per Casentino e Valtiberina codice giallo anche per vento.

    Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile dall’indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...