spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rinnovo patenti speciali, a Villa Fiorita verso la normalità grazie ad ulteriore personale

    Da maggio 4.700 appuntamenti prenotati e oltre 10.000 contatti. Per telefono, per email e in presenza

    FIRENZE – Ripristinata una situazione di normalità nell’Ufficio Commissione Medico Locale di Villa Fiorita.

    Il potenziamento del personale amministrativo impegnato per il servizio di prenotazioni delle visite per il rinnovo delle patenti speciali, ha consentito di smaltire, in questi giorni, il pregresso delle richieste accumulatosi con la fine del periodo di emergenza.

    Grazie al rafforzamento del servizio, gli appuntamenti prenotati da inizio maggio ad oggi sono stati 4700; 350 sono stati, invece, i contatti giornalieri dei cittadini tramite email, telefono e presenza con relativa presa in carico.

    A tutti coloro che avevano la patente in scadenza nei giorni fino al 30 giugno e con contatto servizio Usl attivato entro maggio, sono stati assegnati i relativi appuntamenti.

    Come annunciato nei mesi scorsi, è stato quindi ripristinato e potenziato il personale amministrativo che in conseguenza delle proroghe concesse in questi due anni, era stato dirottato per far fronte alle varie ondate pandemiche.

    Le risorse impegnate che in questi mesi si sono aggiunte alle due persone che erano già in servizio presso l’Ufficio Commissione Medico Locale, sono 2 operatori per rispondere telefonicamente a prenotazioni e informazioni.

    Un operatore per l’accoglienza in presenza; 3 operatori per la gestione di email e dell’istruttoria della pratica con prenotazione; 4 operatori di supporto alle commissioni mediche e in integrazione con il personale della commissione medica Prato e con il personale Cup call center.

    L’impianto amministrativo così riformato riceverà un ulteriore consolidamento dalle nuove soluzioni operative che si stanno implementando, anche attraverso una maggiore digitalizzazione dei processi, a supporto del lavoro delle Commissioni Medico legali.

    “Abbiamo rispettato l’impegno preso all’inizio di maggio – dichiara Lorenzo Pescini, direttore amministrativo dell’Asl Toscana centro – azzerando i ritardi accumulati a causa del Covid. Consideriamo questo non tanto un traguardo quanto piuttosto un punto di partenza: di lavoro ancora ce n’è molto da fare. Vogliamo infatti imparare da questa esperienza riprogettando tutto il sistema di prenotazione e di gestione delle pratiche implementando modelli più snelli e digitalizzati in modo da garantire il miglior servizio alla cittadinanza”.

    L’Azienda si impegna in ogni caso a prendere in carico immediatamente eventuali richieste di cittadini che risultassero con patente scaduta senza avere ancora attivato la procedura al fine di assicurare loro la prenotazione della visita ed il conseguente permesso provvisorio di guida.

    Anche in tal senso si ricorda che presso l’ufficio Commissione Medico Locale le linee telefoniche sono costantemente presidiate dal lunedì al venerdì in orario di servizio con una postazione per front office operativa in presenza dalle 9 alle 13 e due postazioni telefoniche attivate sempre nello stesso orario (9-13) e sempre dal lunedì al venerdì.

    I numeri telefonici sono 0556933062 e 0556933438.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...