spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 15 Giugno 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sicurezza sulle macchine agricole, un accordo per promuovere formazione e informazione

    Sulla sicurezza da un lato e dall’altro di prevenzione e tutela della salute degli operatori che ogni giorno utilizzano le macchine agricole

    FIRENZE – Sicurezza e agricoltura: un binomio su cui ancora c’è da lavorare. E per fare un ulteriore passo avanti arriva un accordo specifico per promuovere iniziative di formazione e informazione sulla sicurezza da un lato e dall’altro di prevenzione e tutela della salute degli operatori che ogni giorno utilizzano le macchine agricole.

    L’intesa, il cui schema è stato approvato dall’ultima giunta, sarà siglata dalla Regione Toscana, da Ente terre regionali toscane, da ARTI (Agenzia regionale Toscana per l’impiego) e dal DAGRI, il Dipartimento di scienze e tecnologie agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università degli Studi di Firenze.

    “Il grande tema della sicurezza sul lavoro, che torna troppo spesso tristemente di attualità nella nostra regione, riguarda molto anche il settore agricolo” commenta la vicepresidente e assessore all’agroalimentare Stefania Saccardi.

    “Il nostro impegno nel settore – ricorda Saccardi – che negli anni non si è mai fermato, punta anche sulla sensibilizzazione e la promozione della cultura della sicurezza attraverso la quale è possibile modificare i comportamenti scorretti degli operatori nell’uso delle macchine agricole”.

    “Grazie a questa intesa – conclude la vicepresidente regionale – saremo in grado di assicurare una serie di iniziative volte alla formazione e alla informazione nell’auspicio di imboccare la strada di una sempre maggiore sicurezza”.

    “E’ una sfida continua quella della sicurezza sul lavoro – afferma l’assessore a lavoro e formazione Alessandra Nardini – e ad essa non si può rispondere che intensificando la qualità dell’azione amministrativa e di governo”.

    “L’intesa che verrà firmata – anticipa Nardini – risponde ad un’esigenza specifica del mondo agricolo, ma anche alla generale necessità, testimoniata da progetti e iniziative regionali in altri settori produttivi, dalle attività portuali e a quelle del tessile e delle confezioni, di promuovere una cultura e una pratica della sicurezza”.

    “Questo – conclude – significa innanzitutto tutelare la vita di lavoratrici e lavoratori, ma anche difendere pienamente la dignità del lavoro”.

    In pratica, saranno organizzate attività condivise di formazione e sensibilizzazione per promuovere un uso attento delle macchine agricole e la sicurezza degli operatori che le manovrano.

    Un tavolo apposito coordinato dalla Regione monitorerà le azioni, definendo anche documenti comuni (linee guida, orientamenti tecnici) e individuando iniziative per la divulgazione e diffusione dei temi dell’accordo agli operatori agricoli.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...