spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Trasporto di emergenza urgenza, la Regione: “Fino a 6 milioni di euro in più a disposizione”

    Fondi destinati a enti, associazioni di volontariato e Croce rossa italiana (Cri) che garantiscono il soccorso in tutta la Toscana

    FIRENZE – La giunta regionale toscana mette a disposizione fino a 6 milioni di euro aggiuntivi – in totale 6 milioni e 76 mila – per l’attività di trasporto sanitario.

    Fondi a disposizione di enti, associazioni di volontariato e Croce rossa italiana (Cri) che con i loro mezzi, attrezzature e risorse umane garantiscono ai cittadini un servizio di emergenza sanitaria diffuso e capillare e che costuiscono una peculiarità e una ricchezza per il sistema toscano.

    Il provvedimento, presentato dall’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini, è stato approvato nei giorni scorsi dalla giunta regionale.

    Ed è la traduzione dell’accordo raggiunto ad agosto dalla Regione con le associazioni di volontariato Misericordia e Anpas e la Croce rossa italiana.

    Si tratta di risorse una tantum, che si sommano al budget annuo di 99 milioni (in linea con lo stanziamento dello scorso anno), con ritocchi sui ristori a chilometro per i trasporti di emergenza.

    O la rivalutazione del costo stand-by  in linea con la variazione media dei prezzi a cui enti ed associazioni hanno dovuto far fronte in questo periodo.  

    “Le associazioni di volontariato e gli enti coinvolti nel servizio di trasporto sanitario di emergenza urgenza – spiega l’assessore Bezzini – hanno subito un incremento di attività durante la pandemia e successivamente un aumento dei costi dovuto in gran parte al caro carburante”.

    “Con questo stanziamento straordinario – puntualizza – cerchiamo di venire loro incontro, consapevoli dell’importanza del servizio svolto all’interno del sistema toscano”.

    I sei milioni saranno ripartiti tra le Asl: 2 milioni e 343 mila euro alla Toscana Centro, 1 milione e 818 mila euro alla Toscana Nord-Ovest e 1 milione e 914 mila euro alla Toscana Sud-Est.  

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua