spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vigili del fuoco, tempesta di vento in mezza Toscana: decine di interventi (in aumento)

    Nel nostro territorio a Bagno a Ripoli e Impruneta. A San Casciano, volontari de La Racchetta al lavoro per un albero caduto al Calzaiolo

    FIRENZE – I vigili del fuoco del comando di Firenze, a seguito della perturbazione meteorologica avvenuta intorno alle alle 22,30 di oggi, giovedì 7 luglio, nel capoluogo e in molti altri comuni dell’area metropolitana (Figline Incisa, Reggello, Fiesole, Bagno a Ripoli, Vicchio, Scarperia, Rufina, Impruneta), sono a lavoro per diverse chiamate ricevute dalla sala operativa.

    Per un totale di circa 50 richieste di intervento alle ore 23.25, ma il dato è in aumento.

    Le richieste di intervento sono per alberi caduti in strada e/o su spazi privati, rami pericolanti e per dissesti statici come cornicioni, tende pericolanti.

    A San Casciano, nei pressi della frazione del Calzaiolo, volontari de La Racchetta al lavoro per rimuovere un albero, una cascia, abbattutasi lungo la strada.

    Anche i comandi di Prato, Siena e Arezzo, sono impegnati per interventi collegati al maltempo. Rispettivamente: Prato 9, Siena 13, Arezzo 27,

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...