spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gaiole in Chianti per l’Ucraina: in partenza tutto il materiale raccolto

    "Gaiole ha dimostrato ancora una volta di avere un grande cuore" commenta l'assessore Francesco Verzuri

    GAIOLE IN CHIANTI – Anche da Gaiole in Chianti è partito un furgone carico di cibo e farmaci in direzione Ucraina.

    Nel tentativo di aiutare e sostenere una popolazione travolta da una guerra terribile.

    “Gaiole ha dimostrato ancora una volta di avere un grande cuore – commenta l’assessore Francesco Verzuri – la raccolta è andata molto bene, tutto il territorio si è mobilitato per i cittadini ucraini”.

    “Particolare sensibilità – tiene a dire –  è stata dimostrata nei confronti dei bambini: sono stati acquistati diversi prodotti per l’infanzia da donare al popolo ucraino”.

    “Il carico è partito da Gaiole per raggiungere la Misericordia di Poggibonsi – riprende Verzuri – che avrà il compito di portare questo materiale a destinazione in Ucraina, insieme ad altre donazioni.”

    “È andata molto bene anche la raccolta di fondi, le donazioni in denaro sono state molte” prosegue ancora Francesco Verzuri.

    Che tiene molto a ringraziare “tutti i soggetti che hanno reso possibile questo gesto di solidarietà. Dalla parrocchia San Sigismondo, alla Misericordia di Gaiole in Chianti, tutti i volontari delle associazioni e la Consulta delle associazioni che ha fatto da collante”.

    Infine, “tutti i cittadini che hanno donato, l’azienda Barone Ricasoli che ha fornito il furgone e ha coperto i costi per il trasporto del materiale”.

    Le fasi di caricamento del furgone

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...