spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gaiole in Chianti sotto choc: a 49 anni muore per un malore improvviso Daniele Pagni

    Il cordoglio del sindaco Michele Pescini: "Era apprezzato da tutti per la sua generosità e il suo impegno nella Misericordia di Gaiole"

    GAIOLE IN CHIANTI – E’ un paese sotto choc quello di Gaiole in Chianti, in questa fine di agosto che si è tinta dei colori cupi del lutto.

    Un lutto improvviso e crudele, che ha colpito al cuore tutta la comunità gaiolese.

    Un lutto spiegato dallo stesso sindaco di Gaiole in Chianti, Michele Pescini.

    “Purtroppo un altro gravissimo lutto ha colpito la comunità di Gaiole in Chianti – inizia Pescini – L’improvvisa e dolorosa perdita di Daniele Pagni, a soli 49 anni, per un malore, ci ha lasciato sconvolti”.

    “Daniele – prosegue il sindaco – era apprezzato da tutti per la sua generosità e il suo impegno nella Misericordia di Gaiole”.

    “Dove operava da molto tempo – ricorda – come volontario nel primo soccorso, ma anche come formatore”.

    “Gran parte di coloro che da domani continueranno a fare i volontari nella Misericordia – aggiunge Pescini – hanno avuto Daniele come istruttore e sono certo che seguiranno il suo esempio”.

    “A nome di tutta l’amministrazione comunale – conclude Pescini -porgo ai familiari di Daniele le più sentite condoglianze”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...