spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gaiole, pronti alla Marronata 2022 a Nusenna in Chianti: tutto il programma

    Domenica 23 ottobre una giornata alla scoperta del territorio e dei suoi prodotti tipici

    NUSENNA (GAIOLE IN CHIANTI) – Tutto pronto per la Marronata 2022 a Nusenna in Chianti, nel comune di Gaiole.

    Domenica 23 ottobre torna la tradizionale festa dedicata alla scoperta del territorio e di uno dei suoi prodotti principe: il marrone.

    Una giornata all’insegna dei sapori e dei colori d’autunno. Il programma prevede alle ore 9, la partenza della camminata, alla scoperta dei boschi intorno a Nusenna, dopo aver fatto la colazione. Il ritrovo è in piazza, davanti alle ex scuole.

    Sarà una visita guidata che consentirà di ammirare anche la marroneta e di arrivare a piedi fino al bio agriturismo di Reggioli, per poi tornare a Nusenna, sempre attraverso il bosco.

    Per partecipare è obbligatoria la prenotazione telefonando al 3316520668.

    Alle ore 12 appuntamento in piazza per il pranzo all’aperto, tutti insieme, con antipasto, primo, carne alla brace e dolce. Prenotazione obbligatoria telefonando al 3316520668.

    La festa prosegue alle ore 15 con i giochi per bambini, la corsa coi sacchi, la pentolaccia.

    E poi spazio agli agricoltori con l’esposizione dei loro prodotti e degustazione di vino della Tenuta San Vincenti.

    Fino al tardo pomeriggio la festa prosegue con le caldarroste rigorosamente usando solo i marroni della zona e vin brulè.

    La festa è organizzata dalla pro loco di Nusenna con il patrocinio del comune di Gaiole in Chianti.

    L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo.

    Info: 3316520668.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua