spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 11 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Greve un evento in ogni borgo e comunità unite nell’attesa del Natale

    Comune, associazioni e operatori economici organizzano un cartellone unico che si estende in sei diverse località del territorio grevigiano. Tutti i dettagli e le date

    GREVE IN CHIANTI – Un evento in ogni borgo, aspettando il Natale. In collina, ad alta quota, sul tetto del Chianti. Le atmosfere natalizie non conoscono confini né barriere, si diffondono
    nel cuore dei centri storici, nelle piazze, nei circoli e nelle pievi. 

    La cittadinanza attiva e il senso di appartenenza al territorio sono i fili dorati che si intrecciano e attraversano, illuminandoli con alberi e presepi speciali, Greve in Chianti, Lucolena, Panzano, Poggio La Croce, San Polo e Strada in Chianti.

    È così che si libera la voglia di celebrare il Natale, frutto di un impegno collettivo e della capacità di un’intera comunità di proporre, organizzarsi e collaborare per lasciare un segno che anche quest’anno faccia sentire tutti più uniti e vicini.

    Sono tante le iniziative e gli eventi di carattere culturale, musicale, artistico, solidale e ricreativo che il Comune ha confezionato in un cartellone unitario in sinergia con le associazioni, le Pro Loco del territorio e con il contributo del Centro commerciale naturale Le
    Botteghe di Greve.

    “Il modo migliore per vivere il Natale è fare le cose insieme per il bene comune – dichiara il sindaco Paolo Sottani – soprattutto nel difficile momento che stiamo attraversando, motivo per cui, tutti gli eventi al chiuso, saranno accessibili solo ed esclusivamente con Green Pass mentre, per quelli all’aperto, saranno effettuati dei controlli periodici”.

    “Esprimo un ringraziamento – aggiunge il primo cittadino – a tutte le associazioni del nostro
    territorio, i cittadini e le cittadine che si sono impegnati per realizzare il ricco palinsesto di eventi natalizi e far vivere questo momento con particolare calore e sensibilità”.

    ASPETTANDO IL NATALE, LA PROGRAMMAZIONE NEL DETTAGLIO

    L’8 dicembre è la data ufficiale di inizio della ricca programmazione caratterizzata da mercatini tradizionali e concerti che danno il benvenuto all’arrivo di Babbo Natale in piazza Matteotti a Greve in Chianti. Con l’accensione dell’albero, prevista alle ore 16 a cura delle Botteghe di Greve, spicca il concerto gospel che si terrà sotto la direzione del maestro Gianni Mini nella chiesa di Santa Croce alle ore 21.

    Per la festa dell’Immacolata anche le realtà associative di Panzano e Strada in Chianti organizzano iniziative musicali ed eventi di intrattenimento per i più piccoli. A farla da padrone sarà la musica, accompagnata da giocolieri gastronomia e incontri ravvicinati con Babbo Natale che riceverà in piazza Landi a Strada (ore 16) le letterine dei desideri dei più piccoli.

    In particolare a Panzano, per la festa di Santa Cecilia, si terrà presso la chiesa di Santa Maria Assunta alle ore 10.30 il concerto della Filarmonica Giuseppe Verdi diretto dal maestro Lorenzo Anichini. Inoltre per le vie e i cortili panzanesi prende forma la tradizionale mostra di presepi e di opere d’arte ispirate al tema della Natività. Si tratta della decima edizione della
    manifestazione artistica e artigianale curata dalla Pro Loco di Panzano il cui allestimento resterà aperto e visitabile fino al 6 gennaio 2022.

    Le iniziative proseguono l’11 dicembre a San Polo in Chianti con un evento straordinario: il concerto da camera dei Professori dell’Orchestra del Maggio musicale Fiorentino che si esibiranno nella chiesa di San Paolo a Ema alle ore 21.

    Il 12 dicembre saranno i volontari del circolo Polisportiva Passo dei Pecorai ad incantare i più
    piccoli con letture natalizie in programma alle ore 16.30 presso la stessa sede del circolo. Il carnet di “Aspettando il Natale” si arricchisce di altri eventi, in programma il 18 dicembre con il mercatino natalizio artigianale e gastronomico a cura dell’associazione Il Grondino a Panzano in Chianti in piazza Bucciarelli dalle ore 11 alle ore 22.

    Sempre il 18, a Greve in Chianti, negli spazi della biblioteca comunale alle ore 11, Gabriella Cappelli intratterrà i ragazzi e le ragazze con i racconti di nonna Gabry. Il bar sociale #PostAzione propone l’aperimerenda (ore 16-18.30) con momenti creativi e divertenti per i più piccoli mentre alla Casa del Popolo alle ore 21.15 le note della Scuola di Musica di Greve in Chianti, a cura degli allievi dei docenti, inonderanno la sala Oasis.

    Nella stessa giornata laboratori e rievocazioni, allietati da momenti musicali ed eventi gastronomici, animeranno il centro civico e la piazza centrale di Strada in Chianti con i volontari della biblioteca e della Pro Loco e il contributo dei commercianti e degli artigiani della frazione.

    Il 19 dicembre dalle ore 18, prende vita in piazza Landi la rievocazione della Notte Santa con il Presepe vivente (partenza dalla Chiesa di San Cristoforo). Nel programma degli eventi non manca l’accoglienza che il 19 dicembre il Parco San Michele riserverà a grandi e piccini con la
    passeggiata nel bosco e la raccolta dei materiali finalizzati al laboratorio natalizio a cura della Proloco di Lucolena dalle ore 9.30.

    Un altro evento da mettere in agenda, immancabile nei giorni precedenti il Natale, è il concerto che riecheggerá tra le navate della chiesa di Santa Croce il 23 dicembre alle ore 21.15. Si esibiranno il quartetto dell’Orchestra da Camera di Greve in Chianti, con la partecipazione del Coro della Parrocchia di Santa Croce, diretto da Marco Hagge.

    Ad attendere il Natale, la sera della Vigilia, il 24 dicembre, ci sarà a Lucolena dalle ore 21.15, il Presepe vivente con l’esibizione del Coro degli Angeli di Lucolena in piazza Anichini.

    Info sul cartellone natalizio: www.comune.greve-in-chianti.fi.it

    @RIPRODUZIONE RISERVATA 

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...