spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dalla Provincia di Firenze in corrispondenza della scuola materna “San Zanobi”

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Dopo l’inaugurazione dell’impianto di illuminazione avvenuta lo scorso 3 luglio alla presenza, tra gli altri, dell’assessore alle infrastrutture della Provincia di Firenze Marco Gamannossi, sulla stessa rotatoria si sono conclusi i lavori di istallazione di barriere di protezione dal rumore in corrispondenza della scuola materna “San Zanobi da Strada”.

     

    Questo intervento, che rientra tra i lavori complementari di realizzazione della variante all’abitato di Strada in Chianti, terzo lotto nel Comune di Greve, è consistito nella fornitura e posa in opera di 40 metri di barriera antirumore riflettente che, contrariamente a quello tradizionale, ha un aspetto esteticamente gradevole. In particolare, si tratta di larice siberiano profilato a rombo, con una altezza di 3 metri.

     

    I lavori, finanziati con le economie contrattuali dei lavori principali da Provincia e Regione, sono costati 29.463,53 euro. L’opera sarà completata nella stagione favorevole con l’impianto di essenze vegetali autoctone e compatibili con la natura del sito migliorandone ulteriormente l’aspetto estetico.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...