spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bella Ciao Progressisti per Greve: “Siamo stati considerati un nemico da contrastare. Incomprensibile”

    "Utilizzati modi e maniere alquanto discutibili prima, durante e dopo la campagna elettorale. Essere in consiglio comunale sarebbe stato bellissimo, non ci siamo riusciti per 20 voti!"

    GREVE IN CHIANTI – La lista civica Bella Ciao Progressisti per Greve si definisce “orgogliosa di essere stata presente a questa competizione elettorale”.

    “Bella Ciao – spiegano in una nota di analisi del voto – è stata priva di simboli di partito, priva di personalismi, ha contato solo su un piccolo gruppo di persone e qualche sostenitore e simpatizzante, ma, ha voluto essere presente a queste amministrative con la ferma convinzione della giustezza delle proprie idee, perché ha ritenuto e ritiene la partecipazione un sano esercizio democratico e per dar voce al malcontento riscontrato tra la gente”.

    “Non è comprensibile né accettabile – proseguono dalla lista che ha candidato come sindaco Antonella Palmerini – come la nostra lista, nata solo due mesi fa dalla volontà di alcuni cittadini, sia stata considerata un “nemico da contrastare” utilizzando modi e maniere alquanto discutibili prima, durante e dopo la campagna elettorale, evidentemente temuti per la nostra chiara rappresentanza della sinistra progressista”.

    “Potevamo fare meglio – ammettono – sicuramente sì! La nostra campagna elettorale è stata tardiva ed in corsa e data la vastità del territorio e le poche risorse a disposizione anche lacunosa ed assente in varie frazioni”.

    “Essere stati presenti in consiglio comunale – dicono ancora – sarebbe stato un bellissimo esercizio democratico rappresentativo di più voci, ma per 20 voti non ci siamo riusciti! Comunque non lasceremo cadere nel vuoto questo sano laboratorio di coesione e dialogo che si è instaurato fra le forze politiche rappresentate dagli iscritti , cioè il Movimento 5 Stelle, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana”.

    “La nostra visione per il governo del territorio è chiara – rivendicano – ed il nostro progetto politico di democrazia partecipativa andrà avanti. Cittadini per i cittadini che con onestà intellettuale, rispetto ed etica perseguono l’attuazione dei valori costituzionali”.

    “Un sincero e sentito ringraziamento a chi ha firmato per la nostra lista – riprendono – e per quel 6,82% raggiunto grazie a 461 elettori che hanno creduto in noi barrando il nostro papavero rosso. Siamo orgogliosi del vostro sostegno, grazie, grazie, grazie. E sappiate che per Bella Ciao Progressisti per Greve non è finita qui… vigileremo ed informeremo”.

    “Un augurio di buon lavoro – concludono – a tutti i portavoce eletti in consiglio comunale con l’auspicio che esercitino l’azione politica in modo trasparente, inclusiva e partecipata nell’unico interesse della collettività”. 

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...