spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Borsa di studio “Lucrezia Borghi”, iscrizioni aperte fino al 30 novembre

    L'iniziativa vuole ricordare le qualità della giovane grevigiana scomparsa in Spagna mentre era in Erasmus

    GREVE IN CHIANTI – C'è tempo fino a mercoledì 30 novembre per partecipare alla borsa di studio Lucrezia Borghi, promossa dal Comune di Greve in Chianti e dedicata agli studenti universitari partecipanti al progetto di studio di mobilità internazionale “Erasmus plus”.

     

    Un fondo del valore di 700 euro complessivi, proposto dall'amministrazione comunale e condiviso dal Consiglio comunale, nel nome di Lucrezia, la giovane cittadina grevigiana scomparsa in Spagna a causa di un incidente stradale. Alla realizzazione del progetto, sostenuto dalla giunta Sottani, ha collaborato Rotaract Club-San Casciano Chianti che si è attivato nella ricerca di fondi e risorse aggiuntive per la creazione di ulteriori borse di studio del valore di 700 euro.

     

    Per partecipare alla borsa di studio occorre essere cittadini italiani residenti nel Comune di Greve, aver superato la selezione per l'accesso alla mobilità internazionale per studio Erasmusplus a partire dall'anno accademico 2016-2017 delle università degli studi nel territorio italiano, essere iscritti ad una facoltà italiana.

     

    La selezione degli studenti avverrà sulla base dell'appartenenza alla fascia di reddito Isee e la media dei voti di almeno 24/30.

     

    La prima borsa di studio sarà conferita sabato 21 gennaio 2017 nella sala Margherita Hack del palazzo della Torre a Greve in Chianti e negli anni successivi la consegna sarà effettuata ogni 8 ottobre, giorno di nascita di Lucrezia.

     

    “La borsa di studio – commenta il sindaco Paolo Sottani – disciplinata da un apposito regolamento finalizzato all'assegnazione porta il nome ed esprime il ricordo di Lucrezia, vittima dell'incidente a Tarragona, un'iniziativa che vuole esprimere simbolicamente i talenti e le qualità della nostra concittadina, una studentessa aperta, responsabile, intellettualmente matura e attratta dalla conoscenza delle lingue straniere, che amava stare con la gente, studiare, relazionarsi con persone diverse da lei, affrontare la vita con coraggio, fiducia e ottimismo”.

     

    Per il sindaco Paolo Sottani la borsa di studio mira ad offrire un supporto agli studenti che non hanno gli strumenti e le possibilità economiche per partecipare ai progetti Erasmus. Le domande possono essere presentate entro le 13 di mercoledì 30 novembre presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...