lunedì 13 Luglio 2020
Altre aree

    San Polo, si asfalta parte della SP56: chiusure programmate dal 17 al 20 giugno

    La chiusura avverrà con il seguente orario: dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 17.30

    SAN POLO (GREVE IN CHIANTI) – Sarà chiusa per la realizzazione di alcuni lavori di asfaltatura la strada provinciale 56, traversa interna, nella frazione di San Polo in Chianti.

     

    Dopo l'intervento che nel corso del 2018 aveva permesso la sostituzione della rete acquedottistica in quel tratto, l'opera finanziata dal gestore del servizio idrico integrato Publiacqua, in programma dal 17 al 20 giugno, consiste nella rimozione dell'asfalto usurato e nel riposizionamento di nuovo materiale bituminoso dello stesso spessore del precedente per mantenere inalterate le quote della strada.

     

    "Abbiamo aspettato il termine della stagione scolastica per avviare il lavoro che si concluderà nel giro di 3-4 giorni – dichiara il sindaco Paolo Sottani – al fine di evitare e ridurre al minimo i disagi per la popolazione abbiamo chiesto alla ditta che eseguirà i lavori di prevedere delle fasce orarie in cui la strada sarà riaperta durante il giorno, soprattutto al rientro dal lavoro dei cittadini che risiedono nella frazione".

     

    La chiusura al transito veicolare della SP 56 si terrà dal 17 al 20 giugno con il seguente orario dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 17.30.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...