spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 4 Giugno 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Coop Greve e Panzano in Chianti: compatti le bottiglie di plastica e ritiri un premio in euro per fare la spesa

    Giovedì 6 aprile l'inaugurazione: nuovo eco compattatore per le bottiglie in PET fuori dai dal negozio di Greve. Meno inquinamento e maggiore convenienza

    GREVE IN CHIANTI – Alle 16 di giovedì 6 aprile, alla Coop di Greve in Chianti, inaugurazione dell’ecocompattatore del Consorzio Coripet per il recupero mirato delle bottiglie in PET, ovvero quelle dei liquidi da bere più diffusi.

    “La Coop di Greve in Chianti – dice il presidente, Fabio Baldi – continua la sua battaglia contro l’uso della plastica”.

    “Prima – ricorda – i due fontanelli che sono sempre in funzione ormai da più di 10 anni e che erogano tonnellate e tonnellate di acqua di alta qualità a costo zero per i soci e cittadini”.

    “Da giovedì 6 aprile – annuncia – per chi non può proprio fare a meno di comprare liquidi da bere in bottiglia di plastica, c’è l’ecocompattatore di bottiglie in PET”.

    Erogherà un premio in denaro per le bottiglie compattate, da spendere per fare la spesa nei negozi Coop di Greve e Panzano in Chianti.

    “I numeri dell’offerta – specifica Baldi – li renderemo noti giovedì pomeriggio dalle ore 16 in poi in piazzetta delle Cantine e nella nostra galleria all’ingresso del supermercato”.

    “Dove il personale del Consorzio Coripet – conclude – illustrerà la promozione ed il funzionamento della macchina mangia bottiglie già installata nel parcheggio del supermercato. Venite a trovarci, aiutate l’ambiente”.

    Flyer Coop Greve in Chianti

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...