spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 28 agosto assemblea della cooperativa in cui si chiederà il mandato per approfondire la questione

    GREVE IN CHIANTI – E se il supermercato Il Centro di Strada in Chianti, chiuso da alcune settimane, venisse rilevato dalla Coop di Greve?

     

    Siamo di fronte a un qualcosa di più che a una semplice ipotesi, visto che all'ordine del giorno dell'assemblea della Cooperativa Italia Nuova, presieduta da Fabio Baldi (in foto), programmata per giovedi alle 21.15 alla casa del popolo di Greve, c'è anche questa opzione.

     

    Domani infatti i soci della Coop di Greve (che ha un negozio anche a Panzano) parleranno della sostituzione di un consigliere dimissionario, del bilancio sociale 2013, del bilancio economico dei primi sei mesi del 2014 (positivi), del progetto di sanità insieme a Fondazione Pubbliche Assistenze PAS e Società Mutuo Soccorso Fratellanza di Greve in Chianti.

     

    Poi, come detto, la discussione verterà sull'eventualità di rilevare la gestione del negozio Il Centro a Strada in Chianti, riprendendo gran parte dei dipendenti rimasri senza lavoro. In pratica il consiglio chiederà ai soci il mandato per esplorare la possibilità.

     

    E per capire se, finalmente, potrà effettuare quello "sbarco" a Strada in Chianti che negli anni, pur voluto, non è mai andato in porto.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...