martedì 24 Novembre 2020
Altre aree

    Da 222 La Route il fritto misto di pesce a casa tua a 10 euro. E tanti altri piatti da provare

    Attivata anche una piattaforma web di prenotazione facilmente utilizzabile da smartphone, con cui prenotare i piatti e l’orario di consegna o ritiro al locale

    CHIOCCHIO (GREVE IN CHIANTI) – Prosegue in grande stile il servizio di delivery, di consegna a domicilio, di 222 La Route, presso il circolo Arci di Chiocchio.

    “Di fronte alle grandi difficoltà ci sono solo tre scelte – è la filosofia Paolo, Angelo e Norberto, i tre soci che hanno dato vita a questa gran bella avventura – Arrendersi, resistere, o migliorarsi, noi abbiamo scelto la terza”.

    E’ stato quindi attivato un servizio strutturato e articolato di servizio di asporto e consegna a domicilio.

    Sia per le aziende del territorio, dal lunedi al venerdì, a pranzo. Sia per le famiglie, con l’aggiunta di specialità di pesce e di fritto il sabato e la domenica“.

    Questo sotto, ad esempio, è il menu di sabato 21 e domenica 22 novembre.

    Oltre a questo c’è, come vedete dalla foto in alto, il super fritto misto di pesce a 10 euro: portato direttamente a casa!

    “Abbiamo attivato una piattaforma web di prenotazione facilmente utilizzabile da smartphone – sottolineano – con cui prenotare i piatti e l’orario di consegna o ritiro al locale”.

    Per prenotare o semplicemente scorrere tutto il menu, con data e orari di consegna, cliccate a questo link.

    Scoprirete un mondo di gusto, genuino, con prodotti sempre di prima qualità, che potrete farvi portare a casa (o passare a ritirarlo) con un semplice… click.

    Potete chiamare al numero telefonico che vedete nel menu per tutte le informazioni, anche sulle località di consegna a domicilio.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...