spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Da Strada in Chianti a Taiwan: progettando una serie tv su violenza sulle donne e omosessualità

    La stradese Elisa Ditta, insieme alla compagna d'avventura Marta Falconi, ci racconta il progetto: su cui è stato attivato anche un crowdfunfing

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Parte da Strada in Chianti un progetto ambizioso. Realizzare una serie tv, co-prodotta in Taiwan, che affronti argomenti come l’omosessualità e la violenza sulle donne.

    Elisa Ditta e Marta Falconi, sono le due donne che hanno pensato e credono fortemente in questo progetto.

    “Io sono residente a Strada in Chianti – ci dice Elisa Ditta – mi sono laureata in Teatro e Dramma a Londra, dove poi ho vissuto per qualche anno, lavorando per Magjor Cinematografiche e Teatrali”.

    “Ho potuto collaborare – racconta ancora – con personaggi come Ron Howard, Richard Gere, Meryl Streep e con tante altre persone che hanno davvero una bella esperienza con il cinema e il teatro. Scrivo sceneggiature, ho fatto regia in teatro e la rifarò per uno spettacolo che uscirà a novembre. Un dramma adattato da una serie tv, scritta da un regista thailandese famoso, che verrà in Italia a vedere la prima”.

    “La mia compagna in questa avventura è Marta Falconi – prosegue Elisa – Laureata in progettazione e gestione di eventi ed imprese dell’arte e dello spettacolo, ha lavorato nel mondo della televisione e del teatro. Condividiamo molte idee e tante passioni, il teatro, i diritti civili e la passione per l’Asia”.

    Marta Falconi

    “Siamo due donne forti e coraggiose – dice Elisa – abbiamo creato La Sēnlín Production, una piccola casa di produzione audiovisiva, abbandonando la nostra comfort zone per dar vita ad un progetto concreto”.

    “Il nostro scopo – puntualizza – è quello di creare un ponte fra oriente e occidente, e oltre, parlando di temi profondi e importanti, in alcuni casi anche tabù per il nostro Paese”.

    “Il nostro primo progetto è una serie tv – racconta ancora – The Stranger©, girata molto in Taiwan, dove i protagonisti, cinesi ed italiani, affronteranno questioni come l’omosessualità e la violenza delle donne attraverso i loro occhi, i loro gesti ed i loro sentimenti”.

    “Abbiamo attivato un crowdfunding (qui) – informa – perché anche se abbiamo degli sponsor locali, dobbiamo essere più indipendenti possibile e poi abbiamo vari altri progetti in cantiere.”

    “Affronteremo questi argomenti – conclude Elisa – senza dare giudizi, ma neanche in maniera superficiale. I protagonisti della serie dimostreranno che l’amore e l’amicizia vanno oltre il gender delle persone, oltre le loro culture ed ideologie”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...