spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dall’1 al 9 giugno al circolo Arci del Ferrone “La settimana per l’ambiente”

    Giornate nelle quali i temi ambientali saranno al centro di una ricchissima serie di iniziative e attività: il programma completo

    FERRONE (GREVE IN CHIANTI-IMPRUNETA) – Da sabato 1 a domenica 9 giugno: il circolo Arci del Ferrone organizza “La settimana per l’ambiente”.

    Giornate nelle quali i temi ambientali saranno al centro di una ricchissima serie di iniziative e attività.

    Sabato 1 giugno alle 18, inaugurazione mostra fotografica “Quel che non si vede”.

    Domenica 2 giugno alle 15.30 laboratorio creativo per bambini dai 6 ai 14 anni (per info e prenotazioni 3383280469).

    Lunedì 3 giugno alle 21.15, convegno “Quel che non si vede”, viaggio nella parte meno conosciuta del nostro territorio: il valore, i problemi e il destino della stessa.

    Mercoledì 5 giugno alle 20, “La notte verde”, cena e cineforum (info e prenotazioni 3470558381).

    Giovedì 6 giugno alle 18, convegno “La miglior energia è quella che non si consuma: buone pratiche in circolo”.

    Sabato 8 giugno alle 10, laboratorio creativo per bambini dai 6 ai 14 anni. Per info e prenotazioni: 3383280469.

    Domenica 9 giugno dalle 15.30 “Giochiamo insieme al gioco dell’oca ecologista”; a seguire merenda.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...