spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fate attenzione: da domani sarà attiva una postazione autovelox al Passo dei Pecorai

    "La nuova postazione - fa sapere il Comune di Greve in Chianti - è stata richiesta e installata per rispondere ad una precisa istanza dei residenti"

    PASSO DEI PECORAI – Da domani, lunedì 26 giugno, nella frazione del Passo dei Pecorai sarà attiva e operativa in versione h24 una postazione di controllo della velocità.

    Si tratta di uno strumento che la giunta comunale, ottenute le necessarie autorizzazioni dalla Prefettura di Firenze, ha richiesto “per incrementare la sicurezza stradale della frazione”.

    “Punto sensibile del territorio – puntualizza l’amministrazione comunale grevigiana – dove è particolarmente elevato il tasso di incidentalità e il numero dei sinistri stradali causati dall’alta velocità”.

    “La postazione – viene precisato – risponde anche alle reiterate richieste della popolazione residente”.

    “L’attivazione – spiegano ancora dal palazzo comunale – è stata preceduta da un iter complesso e lungo, iniziato con le opportune verifiche e sopralluoghi a cura della polizia locale e della successiva relazione inoltrata alla Prefettura di Firenze”.

    L’amministrazione comunale ha poi dovuto attendere le autorizzazioni della Prefettura per poter procedere con il posizionamento dell’apparecchio per il controllo automatico della velocità, installato sulla SP3, all’ingresso della frazione di Passo dei Pecorai.

    Il Comune ha completato l’iter con l’acquisto delle necessarie attrezzature, il posizionamento della nuova segnaletica e gli allacciamenti alla fornitura elettrica.

    Si ricorda che nel tratto di strada interessato il limite di velocità, in quanto “centro abitato”, è fissato a 50 Km/h.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...