spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gli cadono addosso grossi calcinacci in via Roma, a Greve in Chianti: “Pochi centimetri e li avrei presi in testa”

    Il racconto di Giovambattista Fabiani, conosciutissimo macellaio in "borgo": "Ero fuori dal negozio quando ho sentito una botta sulla spalla e un gran dolore..."

    GREVE IN CHIANTI – Martedì 23 aprile, via Roma, in “borgo” a Greve in Chianti.

    Due operai su una piattaforma stanno intervenendo su un sottotetto, togliendo pezzi di intonaco.

    Quel sottotetto dal quale ieri, lunedì 22 aprile, alcuni grossi calcinacci si sono staccati.

    Finendo addosso a Giovambattista Fabiani, macellaio stra-conosciuto in paese, che era in strada, fuori dalla sua macelleria, a fare due chiacchiere.

    “Erano più o meno le 18.30 – ci racconta – stavo parlando con una persona, quando ho sentito una botta sulla spalla, vicino alla testa”.

    “Lì per lì – prosegue – ho quasi pensato che qualcuno, per scherzo, mi avesse colpito, esagerando un po’ con la forza. Ma quando mi sono voltato non c’era nessuno”.

    “C’erano invece, per terra, alcuni grossi calcinacci – dice ancora – Erano caduti, mi è parso di vedere, dal sottotetto. Sono contento di poterla raccontare, è andata bene. Non so cosa sarebbe potuto accadere se mi avessero preso sulla testa”.

    “Ho sentito subito un gran dolore – sottolinea – tanto che dopo qualche decina di minuti sono andato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Annunziata, a Ponte a Niccheri”.

    “Mi hanno visitato – dice – fatto le radiografie alle spalla e mandato a casa con una prognosi di alcuni giorni. E una Tac da effettuare fra qualche giorno”.

    “E’ andata bene – conclude – e spero che con l’intervento che è stato fatto il pericolo sia stato rimosso. Non vorrei che capitasse ad altri: per me sarebbero bastati pochi centimetri e non so come sarebbe andata a finire…”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...