spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Greve, Claudio Gemelli ammette: “Inutili girarci intorno, abbiamo perso”

    Inequivocabile il 18,93% raccolto, troppo poco: "Entriamo in consilio per fare opposizione nell'interesse dei cittadini"

    GREVE IN CHIANTI – Non accampa scuse. Non cerca di dissimulare quanto accaduto: "Abbiamo perso. Inutile girarci intorno, è un risultato non soddisfacente e sotto le aspettative".

     

    A parlare è Claudio Gemelli, candidato sindaco di centrodestra a Greve in Chianti, fermatosi al 18,93% alle comunali, perdendo anche molti dei consensi raccolti dalla Lega alle elezioni europee nel comune chiantigiano.

     

     

    "Ho chiamato il sindaco eletto Paolo Sottani – dice ancora Gemelli – per complimentarmi ed augurargli buon lavoro. Il centrodestra entra comunque in opposizione con alcuni consiglieri per adempiere al mandato che gli elettori ci hanno conferito".

     

    "Aumenta comunque la rappresentanza di centrodestra in consiglio comunale (vedremo dopo i calcoli finali se saranno 3 o 4 consiglieri, n.d.r.) – conclude Gemelli – una rappresentanza qualificata che dovrà essere il punto di riferimento dei cittadini e che in modo responsabile farà opposizione nell'interesse esclusivo della cittadinanza. Ringrazio tutta la mia squadra, i candidati, e tutti coloro che hanno deciso di darci fiducia con il loro voto!".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...