spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il consigliere comunale Marco Raveggi: “Vandalizzati i giochi pubblici a Strada in Chianti”

    "Erano stati da poco rinnovati: chiedo al Comune di Greve in Chianti che ogni volta che viene vandalizzato un bene pubblico si metta un cartello che indichi i soldi spesi per ripristinarlo"

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Sempre attento a quanto avviene sul territorio, il consigliere di opposizione (Centrodestra per l’alteranza), Marco Raveggi, denuncia pubblicamente l’ennesimo atto vandalico.

    Che, stavolta, ha riguardato i giochi pubblici di recente installati nei giardini comunali di Strada in Chianti.

    “I giochi – dice Raveggi – erano stati rimessi a gennaio 2024 dopo circa 4 anni di richieste e fatica nel trovare i soldi dal bilancio Comunale, ora li troviamo vandalizzati per il gusto di cosa?”.

    “Ricordiamo a coloro che compiono certi gesti di vandalismo – prosegue – che i giochi dei parchi sono beni pubblici e appartengono alla comunità”.

    “Di conseguenza – auspica Raveggi – se commettono certi atti, il Comune di Greve in Chianti farebbe bene a fare denuncia contro ignoti, sperando di identificare coloro che hanno compiuto certi gesti e poi fargli ripagare il danno”.

    “Ricordo a chi compie certi atti – dice ancora – che se sono annoiati o non sanno cosa fare possono trovare altri modi sul come sfogarsi, invece di vandalizzare un bene pubblico”.

    “Chiedo al Comune di Greve in Chianti – suggerisce – che ogni volta che viene vandalizzato un bene pubblico sia installato un cartello con i soldi che sono stati spesi per ripristinarlo, indicando anche la data e anno, in modo da sensibilizzare coloro che si divertono in questo modo a riflettere”.

    “Condanno in modo netto questo atto – conclude – e non ci sono scusanti a mio avviso per trovate giustificazioni”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...