spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il consigliere comunale Raveggi (centrodestra): “Serve manutenzione alla SR 222 in ingresso a Greve”

    "La manutenzione dei bordi strada, dei canali e canalette di drenaggio, è fondamentale per lo smaltimento delle acque durante il periodo delle piogge"

    GREVE IN CHIANTI – “Serve m anutenzione sulla SR 222 per arrivare a Greve in Chianti”.

    Lo dice Marco Raveggi, consigliere comunale di centrodestra.

    La manutenzione dei bordi strada – rimarca – dei canali e canalette di drenaggio, è fondamentalr per lo smaltimento delle acque durante il periodo delle piogge”.

    “Dal sopralluogo di ieri pomeriggio – riprende – (la linea rossa nella foto indica il tratto del sopralluogo) la situazione lungo la SR 222 per arrivare a Greve è in queste condizioni”.

    “Poi non ci lamentiamo – incalza – se quando piove le strade si allagano e di conseguenza ci possono essere incidenti”.

    “Nessuno lo vede? – domanda Raveggi – E non utilizziamo la scusa che il territorio è grande perché i cittadini le tasse le pagano puntuali e di conseguenza i servizi e manutenzioni devono essere eseguiti nel giusto periodo”.

    “Sicuramente – auspica in conclusione – l’amministrazione comunale di Greve in Chianti si attiverà per sollecitare la manutenzione di questo ed altri tratti stradali. I cittadini aspettano fiduciosi la manutenzione…”.

    Il tratto su cui Raveggi ha effettuato il suo sopralluogo
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...