giovedì 13 Agosto 2020
Altre aree

    Il pranzo in terrazza di 222 La Route a Chiocchio: il menu dal 13 al 17 luglio? Fresco, genuino, tutto da gustare

    Ogni settimana un menu nuovo, in cui lo chef Angelo Biggioggero dà rilevanza a prodotti di stagione, freschi e genuini. Per una pausa pranzo che ristori corpo, anima e spirito

    CHIOCCHIO (GREVE IN CHIANTI) – Pausa pranzo piena di gusto e genuina? Niente meglio della terrazza all’aperto di 222 La Route, al circolo Arci di Chiocchio, lungo la SR 222 Chiantigiana.

    Ogni settimana un menu nuovo, in cui lo chef Angelo Biggioggero dà rilevanza a prodotti di stagione, freschi e genuini. Per una pausa pranzo che ristori corpo, anima e spirito.

    Questo, ad esempio, il menù per il pranzo che troverete da lunedì 13 a venerdì 17 luglio.

    PRIMO VELOCE

    • Bavette al ragù al latte
    • Bavette siciliane
    • Penne alle zucchine, aglio e prezzemolo
    • Penne al sugo di coniglio

    PIATTO UNICO

    • Pollo New Orleans con peperoni
    • Insalata di riso con legumi, zucchine e rucola

    SECONDO VELOCE

    • Prosciutto e melone
    • Ciccia fritta con patate
    • Bresaola rucola e grana
    • Caprese (mozza & pomo)

    CONTORNO

    • Insalata
    • Peperoni
    • Melanzane

    INSALATONE

    • Chiantigiana (misticanza, pane croccante, cipolla, pomodoro, prosciutto e pecorino)
    • Maremmana (misticanza, rucola, cipolla, pomodoro, fagioli, zucchine e pecorino)

    Info e prenotazioni: 3703784262.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino