spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lo schianto nel pomeriggio di oggi sulla regionale, all’altezza del bivio per la Conca d’Oro

    PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – Ancora un incidente stradale a Panzano in Chianti in località Ferruzzi, più o meno dove lo scorso giugno perse la vita un motociclista (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    Nel pomeriggio di oggi, attorno alle 17, lo scontro fra un'auto e una moto, a bordo della quale viaggiavano due fratelli di Impruneta, ha ricordato molto da vicino quello che accadde quel giorno.

     

    E sono stati proprio i due fratelli a riportare le peggiori conseguenze dopo l'impatto con l'auto che, stando alle prime informazioni (ma responsabilità e dinamiche sono ovviamente tutte al vaglio della polizia municipale di Greve in Chianti), arrivava dalla direzione Siena e, nell'immettersi sulla strada della Conca d'Oro, è andata a impattare nella moto che procedeva in direzione opposta.

     

    Sulla moto viaggiavano, appunto, due fratelli di Impruneta: entrambi sono caduti rovinosamente sull'asfalto. Di schiena. Quello alla guida lamentava dolori che hanno fatto subito presagire al medico e ai volontari dell'Avg di Greve, intervenuti insieme alla Misericordia di Mercatale, che si potesse trattare di fratture agli arti inferiori.

     

    Per quanto riguarda il fratello, che viaggiava dietro di lui, lamentava dolori alla gamba destra e alla schiena. Entrambi sono stati portati in ospedale con i mezzi di soccorso delle due associazioni.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...