spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Io non rischio” fa tappa a Greve. Buone pratiche di protezione civile in piazza Matteotti con i volontari dell’Avg

    La giornata si terrà sabato 15 ottobre, dalle ore 9 alle ore 18, in piazza Matteotti a Greve in Chianti: il programma

    GREVE IN CHIANTI –  La campagna nazionale “Io non rischio” fa tappa a Greve in Chianti per dare la possibilità ai cittadini di informarsi e conoscere l’importanza della prevenzione e della consapevolezza delle buone pratiche di protezione civile.

    Sensibilizzare in maniera capillare la comunità sui rischi del territorio e i comportamenti da tenere in caso di eventi calamitosi.

    E’ l’obiettivo dell’iniziativa “Io non rischio” che si terrà per l’intera giornata di sabato 15 ottobre dalle ore 9 alle ore 18 in piazza Matteotti.

    Ad aiutare i cittadini a conoscere i diversi temi legati alla sicurezza di fronte agli eventi eccezionali saranno i volontari della sezione di Protezione civile dell’Avg, Associazione di Volontariato grevigiano.

    “E’ fondamentale – dichiara il sindaco Paolo Sottani – informare la popolazione sulle buone pratiche di protezione civile e sui comportamenti corretti da adottare in caso di emergenza”.

    I volontari grevigiani saranno per l’intera giornata a disposizione dei cittadini per indicare l’atteggiamento da adottare in caso di terremoto e maremoto per chi risiede e villeggia nelle località di mare.

    Saranno distribuiti opuscoli informativi contenenti consigli, suggerimenti e gadget da tenere sempre a portata di mano.

    “I cittadini sono chiamati ad avere un ruolo attivo – commenta il referente della tappa grevigiana Stefano Trentanove – poiché potranno confrontarsi e aumentare il proprio livello di conoscenza e di consapevolezza dei rischi naturali presenti sul territorio, ricevere spunti e approfondimenti sui rischi e sui comportamenti utili da adottare per proteggere se stessi e l’ambiente in cui si vive”.

    L’iniziativa, organizzata dal Comune di Greve in Chianti, dai comunicatori Io non rischio, dalla Regione Toscana, dall’Ingv e dalla Protezione civile Colli fiorentini, offrirà anche l’opportunità di conoscere i contenuti del Piano comunale di Protezione civile.

    Caratterizzata da capacità di coordinamento e conoscenza delle pratiche di protezione civile, la squadra di volontari Avg è pronta ad intervenire in caso di alluvioni, allagamenti, terremoti e precipitazioni nevose, nelle manifestazioni e negli eventi dai numeri elevati in termini di affluenza del pubblico. 

    “Un ringraziamento è rivolto dall’amministrazione comunale a tutti i volontari – conclude l’assessore alla Protezione civile Lorenzo Lotti – che operano in questo ambito così delicato mettendo a repentaglio la loro stessa vita”.

    “Io non rischio” è un’iniziativa promossa dal Dipartimento della Protezione civile con Anpas, INGV, Reluis, Fondazione Cima, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e Anci, Associazione nazionale Comuni italiani.

    I materiali e le informazioni utili sono disponibili e consultabili anche sul sito ufficiale www.iononrischio.it e sui profili social della campagna.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua