spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il “tabacciano” Marco Pratesi e le sue indicazioni di voto

    Il coordinatore provinciale di Italia Concreta, il comitato che al primo turno delle elezioni primarie del centrosinistra ha sostenuto Bruno Tabacci, Marco Pratesi (grevigiano di Strada in Chianti), dà le sue indicazioni di voto in vista del ballottaggio fra Pierluigi Bersani e Matteo Renzi di domenica prossima.

     

    Lo fa riportando le parole dello stesso Tabacci: "Sono convinto che la candidatura dell’onorevole Pierluigi Bersani per impostazione politica, per contenuti programmatici e per sensibilità istituzionale, sia la più adeguata a guidare uno schieramento di centrosinistra per un governo del Paese nel 2013. Una coalizione affermata con chiarezza davanti agli elettori bisogno sia della componente progressista, come Bersani stesso l’ha definita anche domenica sera all’esito del primo turno, sia di una gamba di centro che si ispira alle posizioni dell’economia sociale di mercato”.

     

    "Parole – dice Pratesi – che trovano concorde anche il coordinamento provinciale Italia Concreta di Firenze, che invita chi ha votato al primo turno di fare un ultimo sforzo e recarsi alle urne anche domenica prossima preferendo votare per Bersani".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...