spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Chiocchio, 222 La Route si trasforma (in un giorno) e diventa un “Emporio Volante”

    Il circolo Arci al centro di una rete che mira a permettere ai chiocchiesi di avere genere alimentari e di necessità in piena sicurezza

    CHIOCCHIO (GREVE IN CHIANTI) – Per fare un servizio alla frazione di Chiocchio e garantire l'approvvigionamento alimentare riducendo al minimo il rischio di contagio e di spostamento, la 222 La Route in un solo giorno si è trasformata, dal punto vista amministrativo, sanitario e organizzativo, per poter erogare un servizio di alimentari, frutta, verdura, pane, latte. In un'ottica di servizio alla frazione.

     

    "Grazie ad accordi con altri commercianti – dicono da quello che fino a ieri era un bar-ristorante – facciamo anche semplice punto di distribuzione per conto terzi (al momento attivi Macelleria Secci, Pratesi Mangimi). Si prenota al negozio specifico si ritira dopo poche ore alla 222 La Route senza sovrapprezzo".

     

    "Siamo disponibili – rilanciano – a fare il servizio anche per altri alimentari della zona per fare rete e permettere ai chiocchiesi di avere i generi di necessità".

     

    "Si entra uno alla volta – concludono – ampia terrazza esterna e panchine ben distanziate per aspettare in tutta sicurezza comodità. Attivi da sabato 14 marzo: lunedì-sabato dalle 8 alle 13 (per ora)".

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...