spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’essere umano, le sue profondità, raccontate dalle sculture di Fulvio Pratesi

    Le potete ammirare nella mostra personale allestita fino a domani sera presso lo showroom della Fonderia Del Giudice a Greve in Chianti

    GREVE IN CHIANTI – Fino a domani, giovedì 2 giugno, potete ammirare, presso lo showroom della Fonderia del Giudice, in piazza Matteotti a Greve in Chianti, l’esposizione delle opere di Fulvio Pratesi.

    Siamo andati nello spazio d’arte che la famiglia Del Giudice mette a disposizione degli artisti, con l’iniziativa “Un artista al mese”, per incontrarlo.

    “Dopo il diploma all’Istituto d’Arte – inizia il suo racconto – negli anni ’70, ho lavorato in un grande magazzino per 42 anni. Ma la passione per la scultura ed il disegno non mi hanno mai abbandonato”.

    “Ho sempre continuato questo mio percorso di studio e sperimentazione – ci dice Fulvio – in vari laboratori che negli anni ho avuto. Disegno molto, perché lo faccio spesso a casa ed è più semplice, ma la tridimensionalità delle sculture mi piace molto di più. E, quando posso, trasporto alcune mie idee in sculture”.

    “Il mio stile è stato influenzato dallo scultore Alberto Giacometti – continua nella spiegazione – Mi definisco uno scultore che è maturato tardi, e quando ho visto le sue opere mi sono sentito più che affascinato dal suo stile. Ed ho cercato di creare un mio pensiero”.

    “Le mie opere – sono ancora le sue parole – raccontano l’essere umano, la sua introspezione, la sua difficoltà nel sentirsi sempre integrato all’interno della società. I suoi pregi ed i suoi difetti amplificati, a volte accettati ed altre volte contrastati”.

    “Ormai da vari anni lavoro molto con la pasta di legno – spiega – perché riesco a modellarla come voglio. Poi, una volta indurita, sembra davvero legno: che posso ulteriormente lavorare per raggiungere il risultato desiderato. Mi piace molto anche integrare le mie opere con l’utilizzo di altri materiali, resine o fogli metallici, per concludere con dei colori che mi aiutano a dare il messaggio che voglio imprimere all’opera”.

    “Un materiale per il quale provo sentimenti contrastanti – confessa Fulvio – è la ceramica. Mi piacciono molto le opere fatte in ceramica, ma ho il terrore di sciupare la materia durante la lavorazione. Per questo sono molto estemporaneo, correggo veramente poco delle opere appena fatte, perché sento molto lo scorrere del tempo. Ho paura di fare poco e, con la ceramica, di essere troppo lento”.

    “Con la Fonderia del Giudice sono venuto in contatto tanti anni fa – ricorda – Volevo trasformare in statue di bronzo delle mie piccole opere; e mi sono sentito subito come a casa, con Sarah e la sua famiglia. Tecnicamente sono dei maestri, e comprendono perfettamente quelle che sono le richieste e le idee di chi propone un lavoro. Impossibile trovare di meglio nel settore”.

    “Da sempre faccio arte per passione – conclude Fulvio – non perché voglio essere il migliore di tutti. L’arte è emozione e sentimento, non deve essere marketing o canonizzata all’interno di pregiudizi dati dai critici. Il mio sogno è che gli artisti vengano lasciati liberi di esprimersi, senza giudizi e senza logiche di mercato”.

    “Questo pensiero è un po’ quello che noi sposiamo e portiamo avanti sia all’interno della Fonderia sia in questo showroom – fa eco Sarah del Giudice – Vogliamo dare a tutti la possibilità di raccontare la propria storia, senza essere giudicati all’interno di schemi prestabiliti”.

    “L’arte è la narrazione di una storia – conclude – Noi vogliamo che ognuno si senta libero di raccontare la propria”.


    UN ARTISTA AL MESE

    📅 Dal 16 aprile le opere di Francesco Battaglini

    📅 Dal 21 maggio le opere di Fulvio Pratesi

    📅 Dal 18 giugno le opere di Carlo Fagiani

    📅 Dal 9 luglio le opere di Tommaso Bartoloni

    🏭 Sede: via di Meleto 2, Strada in Chianti

    📍 Show-room: piazza Matteotti 5, Greve in Chianti

    💻 Sito web: www.fonderiadelgiudice.com

    📱 Pagina Facebook: https://www.facebook.com/fonderiaartisticadelgiudiceleonardo

    📨 Mail: info@fonderiadelgiudice.com

    📞Telefono: 0558588893

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...