mercoledì 12 Agosto 2020
Altre aree

    Marco Carrai: “Il mio ricordo di Paolo Saturnini. In giunta con lui a 24 anni, dopo 7 passati in ospedale”

    "Ero il pulcino in una giunta di personaggi che sapevano fare politica e la amavano. Tutti mi hanno insegnato molto. Paolo mi fece da chioccia"

    Gentile Direttore, mi preme scriverle per affidarle il mio ricordo di Paolo Saturnini.

    Non potrò mai dimenticare gli anni in cui giovanissimo ho servito come assessore nel suo ultimo mandato da sindaco.

    Entrai in giunta nel 1999 a 24 anni appena uscito da un’esperienza personale che mi aveva tenuto 7 anni ospite in vari ospedali italiani.

    Ero il pulcino in una giunta di personaggi che sapevano fare politica e la amavano. Furono anni anche di scontri ma sempre per questioni alte quali erano quelle portate e supportate da tutti i membri di quella giunta.

    Tutti mi hanno insegnato molto. Paolo mi fece da chioccia. Creammo un rapporto straordinario.

    Io che venivo dall’associazionismo cattolico e lui che da ex comunista era diventato un liberale sempre attento alle questioni sociali.

    Paolo è stato un grande innovatore e se il Chianti oggi è quello che è diventato in larga parte lo dobbiamo a lui e alle sue intuizioni talvolta combattute anche contro il pensiero prevalente.

     

    Marco Carrai

    Paolo è stato un esempio di come la conservazione del territorio non è mantenere lo status quo ma immettere nuove idee per migliorare sempre. Perché le idee vincono sempre.

    Molti lo hanno accusato di avere cambiato idea nel corso dei suoi 14 anni da sindaco ma come diceva Churchill “Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiar”.

    Paolo dialogava con tutti, attento alle esigenze degli imprenditori e sempre forte delle sue origini contadine che dichiarava con orgoglio. Perché la terra era la sua radice.

    Quella terra per cui oggi prego che ti sia lieve. Con tanto bene.

    Marco Carrai

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: [email protected]

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino