spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In una casa attigua all’agriturismo della cognata, nell’aretino: la vittima si chiamava Andrea Rossi

    GREVE IN CHIANTI – La notizia è di quelle terribili, ed è riportata dall'edizione on line del quotidiano La Nazione: un 51enne grevigiano, Andrea Rossi (pare sia residente nella frazione di Dudda), è morto dopo essere precipitato per la rottura di un solaio.

     

    Una dinamica incredibile, che l'ha portato a finire al piano di sotto dove è rimasto infilzato in un palo di ferro.

     

    Tutto è accaduto questa mattina a Pieve Santo Stefano, in provincia di Arezzo, all'interno di una casa attigua all'agriturismo della cognata di Rossi.

     

    Intorno alle 7.30 l'uomo avrebbe deciso di salire al solaio sotto-tetto per togliere un nido di insetti che gli dava delle preoccupazioni.

     

    Il pavimento però non era solido, tanto che ha ceduto di schianto sotto ai piedi del povero 51enne: che è finito al piano di sotto rimanendo infilzato sul palo di ferro.

     

    Ai sanitari del 118 accorsi sul posto non è rimasto altro che constatare la morte del grevigiano: sulla dinamica dell'incidente sono comunque in corso le indagini da parte dei carabinieri.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua