spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    My Way Pizzeria, nei giorni dell’Expo (fino a domenica) orario allungato. E Panizzo con la porchetta!

    Da venerdì a domenica dalle 10 alle 22. Disponibili anche gli straordinari impasti di farina integrale ed ai cinque cereali, fino ad esaurimento

    GREVE IN CHIANTI – Per l’Expo del Chianti Classico, My Way Pizzeria cambia gli orari di apertura. E sarà possibile ordinare il Panizzo con la Porchetta.

    “Questa settimana in occasione dell’Expo del Chianti Classico – dice Cristina – modificheremo i nostri orari di apertura dal venerdì alla domenica“.

    “Vista la grande affluenza di persone che ogni anno arriva per parlare con i produttori di vino del nostro bellissimo territorio – prosegue – e degustare le opere d’arte che nascono dal sudore e la fatica dell’uomo, racchiuse all’interno di una bordolese, abbiamo deciso di essere sempre aperti dalle 12 alle 22, con tutte le nostre specialità. Perciò sarà sempre possibile ordinare anche il Panizzo con la Porchetta”.

    Porchetta artigianale fatta da un macellaio bravissimo proprio qui a Greve in Chianti – continua Cristina– e saranno presenti anche gli impasti di farina integrale ed ai cinque Cereali, fino ad esaurimento. Insomma una settima davvero all’insegna del buon gusto e del divertimento.”

    “La farina ai cinque cereali è sempre più apprezzata nelle nostre cucine – dice Cristina – per la versatilità d’utilizzo e l’importante ruolo in una dieta mediterranea equilibrata. I cereali sono ricchi di carboidrati, vitamine, minerali e amido, un’importante fonte di energia e hanno un discreto tenore proteico e lipidico”.

    “Per godere al meglio dei benefici dei cereali – ricorda – è consigliato variare fra le diverse tipologie, per questo si è diffusa la farina ai 5 cereali, che in base alle necessità mescola le farine dei migliori 5 cereali sul mercato”-

    “Il sapore che dona alla pizza o alle altre nostre specialità – continua nella spiegazione – è un mix con varie sfumature. Ogni tipo di cereale, dona un sapore specifico, che miscelati nella maniera corretta, creano una robustezza complessa. Può avere note di terra per il suo alto contenuto di fibre, proteine e nutrienti essenziali. Vi possiamo sentire un leggero sapore nocciolato o di frutta secca, altri cereali possono aggiungere una dolcezza naturale, insomma un mix di buongusto e salubrità, difficile da trovare in altre situazioni”.

    “Mercoledì e giovedì invece – continua nella descrizione della settimana Cristina – manterremo i nostri classici orari, saremo aperti dalle 18.30 fino alle 22. La differenza sarà che anche in questi giorni, potrete ordinare il Panizzo e gli impasti con farina integrale o ai cinque cereali”.

    “Il nostro menù – ricorda infine – che comprende le pizze Tonde, le pizze alla Pala, il Panuozzo ed in questo caso anche il Panizzo. Sarà tutto a disposizione dei nostri clienti, per l’asporto o per mangiarlo nel nostro giardino, senza spendere per il coperto, perché non si può prenotare ne avere il servizio al tavolo. Vi aspettiamo in via Vittorio Veneto 43: non vi resta che venire a trovarci!”.


    Indirizzo: viale Vittorio Veneto 43, Greve in Chianti

    Orari: da venerdì 8 a domenica 10 settembre dalle 12 alle 22

    Telefono: 0557961153

    Pagina Instagram: https://www.instagram.com/myway_greve/

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...