spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Il Passo più lungo della gamba”: il 2 giugno Passo dei Pecorai in festa

    Settimana edizione della manifestazione: fra estemporanea di pittura, omaggi a Umberto Eco, sax, aperitivi, balli...

    PASSO DEI PECORAI (GREVE IN CHIANTI) – Ritorna, il prossimo 2 giugno, la festa del Passo dei Pecorai: "Il Passo più lungo della gamba", che avrà luogo presso i locali dell'Arci Polisportiva, organizzatrice dell'evento.

     

    "Orgogliosi – dice Alessio Batistini, presidente del circolo Arci Polisportiva Passo dei Pecorai – che anche quest'anno il Comune di Greve in Cianti ci abbia concesso il suo patrocinio".

     

    Tanti gli eventi che si alterneranno nel corso della giornata: a partire dall'estemporanea di pittura sui due temi "Intorno a me" e "L'aria fresca della sera è il respiro del vento che si addormenta placido tra le braccia della notte", omaggio ad Umberto Eco. Due le sezioni: "over 18" e "teenager 14-18". Con la partecipazione dei ragazzi del Gruppo Insieme.

     

    Alle 17 ci sarà un'esibizione di sax ad opera di Virgilio Evangelisti; alle 18 premiazione dell'estemporanea con la partecipazione del sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani. A seguire aperitivo balli e canti con Sheyla e Gioele.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...